Il Pesche Nettarine è di Iuri Filosi. Nell’ultima volata Mareczko brucia Marini

Il Pesche Nettarine è di Iuri Filosi. Nell'ultima volata Mareczko brucia Marini

FAENZA (RA) – Missione compiuta per il Team Colpack e per Iuri Filosi che ha mantenuto e fatta definitivamente suo il 19° Giro ciclistico Pesca e Nettarina di Romagna Igp che si è conclusio oggi a Faenza.

L’ultima volata ha premiato il bresciano Jakub Mareckzo (Viris Maserati) che ancora una volta in volata è riuscito a mettere la sua ruota davanti a quella di Nicolas Marini (Zalf) e terzo Luca Muffolini (Gavardo Tecmor) per un podio di tappa tutto bresciano (nella foto Rodella, la festa del Team Colpack per il leader Filosi, e sotto l’arrivo).

Condizioni climatiche ottimali anche al via della terza tappa del Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp, la Sassoleone-Faenza di 147 km (Gran premio Agrintesa – Trofeo BCC Ravennate & Imolese).
Incolonnamento in Piazza del Leone a Sassoleone alle ore 13.50 e via ufficiale alle ore 14 per i 172 atleti ancora in corsa. Tappa in gran parte pianeggiante, che sulla carta si adatta alle caratteristiche dei velocisti, e andatura da subito molto sostenuta: 47,8 km/h la media dopo un’ora di gara.

Il primo allungo porta la firma di Davide Belletti (Ciclistica Malmantile), che si avvantaggia al km 9 e viene poi raggiunto in testa da altri 10 corridori: Giacomo Berlato (Zalf Euromobil Désirée Fior), Mirko Trosino (Mastromarco), Nicola Bagioli (Gallina Colosio), Lorenzo Rota Gianluca Vecchio (Mg Kvis Wilier Trevigiani), Marco Tizza (M.I. Impianti), Alessandro Pessot (Selle Italia Cieffe), Nicolae Tanovitchii(Virtus Villa), Mattia Zennaro (Maltinti) e Stefano Ippolito (Team Pala Fenice).
Al km 30 si stacca dal gruppo di testa Pessot e al comando restano in 10, con 33” di vantaggio sul gruppo.

Al traguardo volante di Bagnara (km 59) transitano Belletti, Rota e Berlato; il vantaggio intanto sfiora il minuto. La corsa va ad affrontare il primo GPM dei Monti Coralli (km 77), che assegna abbuoni per la classifica generale (passano nell’ordine Tizza, Tanovitchii e Rota).
Il vantaggio sul gruppo aumenta fino a toccare 1’25” in località Celle (km 80), per poi affrontare il secondo GPM dei Monti Coralli (passano Rota, Tanovitchii e Berlato).

A quel punto, tutto pronto in zona traguardo per il primo dei quattro passaggi sotto lo striscione del traguardo (si segnala anche la presenza all’arrivo, tra gli altri, del CT della nazionale professionisti Davide Cassani e del Ct degli Under 23 Marino Amadori).

Nel corso del primo giro del circuito finale di 14 km resta al comando solo il terzetto composto daBellettiBagioli e Rota, che al 2° passaggio (28 km all’arrivo) vantano 56” di margine sul gruppo, trainato dagli uomini del Team Colpack. Nel corso del penultimo giro il vantaggio dei tre battistrada scende inesorabile e al suono della campana (14 km all’arrivo) si riduce a soli 12” sul gruppo compatto in forte rimonta.

A 9 km dal traguardo si esaurisce l’attacco del terzetto e partono al contrattacco Maurizio Damiano(Fausto Coppi Gazzera Videa) e Riccardo Donato (Mg Kvis Wilier Trevigiani) guadagnando 100 metri, ma il gruppo non lascia scampo a 6 km dall’arrivo con Team Colpack, Zalf Euromobil Désirée Fior e viris Maserati Sisal a fare l’andatura.

Nel finale ci prova anche Flavio Tasca(Team Event Soullimit Cyberteam), ma non c’è modo di evitare lo sprint finale: a spuntarla nel duello tra i due re degli sprinter è Jakub Mareczko (Viris Maserati) che supera Nicolas Marini (Zalf Euromobil Désirée Fior), mentre il resto del gruppo è così distante da chiudere a un secondo di distacco, con il terzo classificato Luca Muffolini a chiudere un podio tutto bresciano.

Per Mareczko, velocista – classe 1994 – di Puegnago del Garda (Bs), è il 7° successo stagionale.

A fine tappa festeggia anche il Team Colpack per il successo nella classifica generale del trentino Iuri Filosi, che con il Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp ottiene il 4° successo stagionale.
Una bella rivincita per il corridore di Praso (Tn) – che poche settimane fa, in un’altra corsa a tappe in Spagna, ha perso la maglia di leader proprio all’ultima frazione – e un vincitore di grande qualità per il Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp, che si conferma corsa a tappe di prestigio nazionale e internazionale.

ORDINE D’ARRIVO:

1. Jakub Mareczko (Viris Maserati Sisal) 147 km in 3h20’09” media 44,067 km/h
2. Nicolas Marini (Zalf Euromobil Désirée Fior)
3. Luca Muffolini (Gavardo Tecmor) a 1”
4. Juan Ignatio Curuchet (Mg Kvis Wilier Trevigiani) s.t.
5. Xhuliano Kamberaj (Cipollini Ale’ Rime)
6. Marco Corrà (Mastromarco)
7. Mattia De Mori (Podenzano)
8. Alberto Tocchella (Gavardo Tecmor)
9. Paolo Lunardon (Marchiol Emisfero Site)
10. Manuel Cucciniello (M.I. Impianti)

CLASSIFICA GENERALE:

1. Iuri Filosi (Team Colpack)
2. Simone Sterbini (Team Pala Fenice)
3. Gianni Moscon (Zalf Euromobil Désirée Fior)
4. Andrea Toniatti (Zalf Euromobil Désirée Fior)
5. Matvey Nikitin (Team Named Ferroli)
6. Manuel Senni (Team Colpack)
7. Carlos Jimenez Lozano (Baque-Campos)
8. Alessandro Tonelli (Zalf Euromobil Désirée Fior)
9. Daniel Pearson (Zappi’s Racing Team)
10. Simone Ravanelli (Team Pala Fenice)

LE MAGLIE:

maglia verde Alegra (classifica generale): Iuri Filosi (Team Colpack)
maglia gialla Agrintesa (classifica a punti): Iuri Filosi (Team Colpack)
maglia azzurra Caviro (classifica Gran premio della Montagna): Simone Sterbini (Team Pala Fenice)
maglia bianca Valfrutta Fresco (classifica dei giovani): Simone Ravanelli (Team Pala Fenice)

220 Visite totali, 0 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *