Il Team UAE nella corsa di casa con l’idolo di casa Mirza

Il 31 gennaio 2017 sarà un nuovo giorno fondamentale per il percorso ciclistico del Team UAE.

Scatterà infatti il Dubai Tour e il Team UAE si troverà per la prima volta a correre egli Emirati Arabi Uniti, con l’obiettivo di onorare lo sponsor principale della squadra e il presidente Matar.

Saranno otto i corridori a disposizione dei direttori sportivi Orlando Maini e Simone Pedrazzini per cercare di essere in prima fila in tutte le cinque tappe.
Spicca la presenza del campione nazionale degli Emirati Arabi Uniti, ovvero Yousif Mirza (in foto con il team manager Saronni): la sua partecipazione al Dubai Tour tra le fila del Team UAE è un primato in quanto nessun atleta Emiratino aveva mai corso in una formazione World Tour. Un passo importante per ispirare il movimento ciclistico di un’intera Nazione.

Yousif Mohamed Ahmed Mirza Al-Hammadi, nato l’8 ottobre 1988 a Khorfakkan, è il corridore di riferimento per tutti gli amanti di ciclismo emiratini, è l’apripista per le generazioni future, in virtù dei 9 titoli nazionali conquistati in carriera (3 a crono e 6 in linea).
Il percorso ciclistico che lo porterà a debuttare in una squadra World Tour è iniziato nel 1997, quando smise gli scarpini da calcio e iniziò a pedalare per emulare il fratello maggiore Badr. Da quel momento, Yousif non è più sceso dalla bici, togliendosi soddisfazioni sportive importanti e arrivando a rappresentare gli Emirati Arabi Uniti ai giochi olimpici di Rio 2016.

Mirza si troverà al fianco di Matteo Bono, di Simone Consonni, di Kristijan Durasek, di Sacha Modolo, di Matej Mohoric e di Jan Polanc.

Lo staff operativo sarà completato dal dottor Corsetti, dai meccanici Archetti e Cornacchione, dai massaggiatori Napolitano e Quadranti e dall’addetto stampa Appiani.

Anche un giovane talento italiano vivrà una “prima volta”: si tratta di Simone Consonni, campione italiano Under23 nel 2016 e argento mondiale nel 2015, al debutto tra i professionisti.
La velocità del ventiduenne italiano sarà utile a supporto di Sacha Modolo, sprinter designato del team.
A formare il treno emiratino ci saranno, oltre a Consonni e Modolo, anche un corridore di esperienza come Ferrari e il talento eclettico di Mohoric.
Avranno il compito di animare la corsa e provare a essere protagonisti in eventuali fughe Bono, Durasek e Polanc, oltre allo stesso Mirza.

Questo il dettaglio delle tappe del Dubai Tour 2017:
– 1^tappa, martedì 31 gennaio: Nakheel stage – Dubai-Palm Jumeirah, 181 km
– 2^tappa, mercoledì 1 febbraio: Ras al Khaimah stage – Dubai-Ras al Khaimah, 186 km
– 3^tappa, giovedì 2 febbraio: Dubai Silicon Oasis stage – Dubai-Al Aqah, 200 km
– 4^tappa, venerdì 3 febbraio: The Westin stage – Dubai-Hatta Dam, 172 km, arrivo in salita
– 5^tappa, sabato 4 febbraio: Meraas stage – Dubai-Dubai City Walk, 124 km

254 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *