UAE: Ulissi regna in casa: splendida vittoria a Donoratico

Un allungo nel secondo e ultimo passaggio sull’ascesa di Torre Segalari, a poco meno di 15 km dal traguardo del Gp Costa degli Etruschi: questa l’azione vincente per Diego Ulissi, trionfatore per la prima volta in carriera nella gara di casa, lui che è nato a Cecina ma ha trascorso tutta la gioventù a Donoratico, paese dove era posto l’arrivo (partenza da San Vincenzo, distanza di gara di 190,6 km).

Nessuno degli avversari è riuscito a tenere le ruote del corridore del Team UAE, involatosi in salita fino a mettere 26″ tra sè e gli inseguitori, ben controllati da uno strepitoso Simone Petilli.
Il margine è stato sufficiente per consentire a Ulissi di tagliare il traguardo a braccia alzate (foto Belingheri/Bettini) e a godersi il ventiseiesimo successo da professionista, il primo nel 2017 e il primo come alfiere del Team UAE.

“C’erano tutte le premesse per riuscire finalmente a conquistare la gara di casa, dopo due podi ottenuti nelle passate edizioni – ha spiegato Ulissi – La forma è buona, la squadra ha corso alla perfezione, entrando in azione nel finale: Ganna, Troia e Conti hanno alzato il ritmo del gruppo in vista del finale di gara, Marcato, Ravasi e Mori mi hanno scortato nell’approccio alla salita e Petilli ha controllato la situazione degli inseguitori.
Non avrei potuto chiedere di più, un meccanismo fantastico, una squadra perfetta, composta da tanti giovani che si sono espressi al meglio.

Sono riuscito ad allungare con decisione in salita, poi in discesa ho consolidato il vantaggio, conoscendo bene le strade.

E’ bello rompere il ghiaccio già alle prime gare, considerando comunque che avevo inanellato buone prestazione a gennaio in Australia.

La mia prossima garà sarà il Trofeo Laigueglia, per poi andare di scena nell’Abu Dhabi Tour, corsa che rappresenta per la squadra un appuntamento di grande rilievo”.

Ulissi e la sua bici Colnago hanno concluso il Gp Costa degli Etruschi con 14″ su il gruppo degli inseguitori, composto da 105 atleti, regolato in volata da Belletti su Gavazzi.
Per la formazione emiratina, diretta nell’occasione dal tecnico Daniele Righi, anche il 10° posto di Simone Petilli.

Sono due i successi stagionali del Team UAE: nella Vuelta de San Juan, Rui Costa aveva conquistato la tappa regina con arrivo in salita ad Alto Colorado.

ORDINE D’ARRIVO
1- Ulissi 4h32’24”
2- Belletti 14″
3- Gavazzi s.t.
4- Maikin s.t.
5- Mucelli s.t.
10- Petilli s.t., 37- Mori 17″, 69- Ravasi s.t., 77- Marcato s.t., Conti dnf, Troia dnf, Ganna dnf

27 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *