TOSCANA ALL’AVANGUARDIA CON I GIUDICI DI GARA

SAN MINIATO(PI).- Sulla collina samminiatese presso la bella ed antica Villa Sonnino l’annuale convegno tecnico dei giudici di gara della Toscana. Una festosa quanto importante e positiva riunione, che è coincisa anche con il cambio di testimone tra la presidentessa uscente, il commissario internazionale Francesca Mannori (da 6 anni alla guida della Commissione toscana) e Linda Bottoni, pisana e commissario nazionale élite che è stata appena nominata alla guida della Commissione per il prossimo quadriennio, con Antonio D’Alessandro, Sergio Sbrilli e Rolando Telari (tutti e tre riconfermati) in qualità di componenti.

I giudici di gara della Toscana sono reduci da una stagione (quella del 2016) davvero positiva sotto tutti i punti di vista, quanto prestigiosa per le designazioni che si sono registrate a livello internazionale, tra le quali quella di Gianluca Crocetti di Pontremoli alle Olimpiadi di Rio. Altro rilevante risultato, i cinque giudici (unica Regione in Italia ad avere un numero così elevato) che hanno superato brillantemente l’esame e sono diventati giudici nazionali. Ed i meriti dei giudici toscani sono stati sottolineati e ricordati dalle due rappresentanti della Commissione Nazionale presenti al convegno toscano, Federica Guarniero referente per la Toscana, e Ilaria Menini, che hanno spronato i giudici della Toscana a continuare sulla strada intrapresa. Il convegno è stata occasione per fare il bilancio dell’ultima stagione. Centotrentaquattro i giudici tesserati dei quali 85 in ruolo attivo. Sono state 1268 le designazioni per 440 gare. Ma oltre al bilancio dell’attività passata, sono state illustrate le novità per quanto riguarda le norne attuative delle categorie giovanili e agonistiche e del fuoristrada, del nuovo codice di identificazione UCI e della sua applicazione pratica, così come è stato approfondito l’aspetto tecnico per la migliore gestione delle fasi finali di una gara su strada, casistica e norme tecnico-comportamentali, oltre alla gestione dei media sempre in merito agli ultimi chilometri delle gare e soprattutto agli arrivi. Hanno relazionato in maniera dettagliata Linda Bottoni che ha portato anche il saluto quale nuova presidentessa, Sergio Sbrilli e Francesca Mannori, grazie anche al lavoro del tandem formato da Elisabetta Fambrini e Loris Mencacci. Hanno presenziato al convegno e portato il loro saluto e compiacimento per il lavoro svolto dalla Commissione Regionale (tanti gli elogi per Francesca Mannori), il presidente del Comitato Regionale Toscano Giacomo Bacci, il consigliere regionale Maurizio Marchesini referente per i giudici, il presidente del Comitato Provinciale di Pisa Roberto Spadoni, oltre naturalmente alle due rappresentanti della Commissione Nazionale. Presenti tra gli ospiti anche il vice presidente vicario del Comitato Regionale Toscano Maria Bruni, il giudice sportivo Enrico Bartoli, i rappresentanti di altre commissioni come Mario Mecacci, Gianni Cantini, Laura Puccetti, Marco Buggiani. In chiusura altro intervento di Linda Bottoni su quelle che saranno le linee guida della Commissione per il futuro, prima della premiazione a Federica Guarniero, ai cinque giudici fuori ruolo con la stagione 2016 (Mauro Billi di Arezzo, Angelo Mazzoni di Firenze, Giancarlo Neri e Renzo Orlandini di Pisa, Rolando Nocchi di Livorno.

Premiati i cinque neo giudici di gara nazionali, Mattia Giuntini, Michela Michelotti, Federica Occhini, Alice Scarpelli e Viola Tofani (nella foto). Infine i due premi speciali per la stagione 2016 nel ricordo di Giancarlo Vichi e Angelo Pardini, ex giudici di gara prematuramente scomparsi. I due Memorial a loro intitolati, sono andati rispettivamente a Elena Gradassi e Roberto Villani. Il pranzo, altro momento di festa e di associazionismo, ha concluso il convegno tecnico di San Miniato, che ha pienamente soddisfatto tutti e confermato come la Toscana sia regione all’avanguardia anche in questo settore, pronta ad esserlo anche in

184 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *