OMAN: Rui Costa, sempre in prima fila: 2° ad Al Jissah

Quando c’è selezione, Rui Costa dimostra sempre la sua ampia affidabilità.

E’ successo anche nella 2^tappa del Tour of Oman, 142 km con partenza da Nakhal e arrivo ad Al Jissah. Inizialmente, il traguardo avrebbe dovuto essere posto ad Al Bustan, ma già alla vigilia il percorso era stato accorciato di 3,5 km, rendendo così la tappa più avvincente grazie al posizionamento dell’arrivo subito dopo lo scollinamento dell’ascesa di Al Jissah (1,4 km al 9%).

Rui Costa ha sfoggiato nuovamente il colpo di pedale che gli aveva consentito di cogliere il successo nella tappa regina della Vuelta de San Juan: giunto ai piedi della salita in un selezionato gruppo di 40 corridori, il portoghese ha lottato nelle posizioni di testa, concedendo solo una manciata di metri a Ben Hermans.
Il capitano del Team UAE ha colto il 2° posto (foto De Voecht/PN/Bettini), con lo stesso tempo del vincitore Hermans e del terzo classificato, Fuglsang, precedendo di 4″ Kudus e di 7″ un drappello di 9 atleti regolato da Haas.

Di spicco anche la prestazione di Ait el Abdia: il campione del Marocco è stato bravo a imboccare l’ultima ascesa in buona posizione e ha dimostrato di avere un’ottima pedalata in salita, tagliando il traguardo in 22^posizione a 27″ da Hermans.

Nella classifica generale, Rui Costa sale in 2^posizione a 4″ da Hermans.

“La vittoria è sempre l’obiettivo al quale dobbiamo tendere, comunque il secondo posto ottenuto oggi mi soddisfa: dimostra che la mia condizione è buona, ma può ancora migliorare, e che posso contare su una squadra fantastica – ha sottolineato Rui Costa – Hermans è stato il più forte, è passato con qualche metro di vantaggio al Gpm ed è riuscito a mantenerlo, nonostante il miei sforzi di raggiungerlo.

Congratulazioni a Hermans, ma soprattutto ai miei compagni di squadra: sono stati preziosissimi nell’avvicinamento all’ultima salita.
E’ davvero importante poter contare su un gruppo solido, oggi abbiamo dimostrato una grande intesa e un perfetto spirito di squadra: abbiamo risalito il gruppo con ottimo tempismo, trovandoci nelle posizioni di testa proprio nei primi metri della salita. E’ stato fantastico!”.

ORDINE D’ARRIVO
1- Hermans 3h20’49”
2- Rui Costa s.t.
3- Fuglsang s.t.
4- Kudus 4″
5- Haas 7″
22- Ait el Abdia 27″, 64- Marcato 3’19”, 85- Kump 4’46”, 96- Modolo 7’48”, 107- Mirza 9’37”, 124- Ferrari s.t., 126- Zurlo s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Hermans 7h07’08”
2- Rui Costa 4″
3- Fuglsang 6″
4- Kudus 14″
5- Haas 17″

69 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *