NIPPO VINI FANTINI: UNA GIORNATA ALL’ATTACCO IN ASIA. KUBOKI IN FUGA ALL’ABU DHABI TOUR, ITO AL LANGKAWI. IN VOLATA GROSU DECIMO AD ABU DHABI

Una NIPPO Vini Fantini d’attacco per le due corse Asiatiche del calendario. Nella seconda tappa del Tour de Lankgawi in fuga il nipponico Masakazu Ito, all’Abu Dhabi Tour, corsa di categoria World Tour, tra i protagonisti di giornata Kazushige Kuboki il talento giapponese a caccia di traguardi volanti (per lui due terzi posti e secondo posto nella speciale classifica a fine giornata).
Abu Dhabi Tour che si chiude in volata, condizionata da una caduta a 1 km dall’arrivo, con Eduard Grosu ben supportato dai compagni che si piazza in top ten.

Abu Dhabi Tour.
Prima tappa con una lista partenti di grande eccezione. La NIPPO Vini Fantini attacca sin dal primo km con il talento nipponico Kazushige Kuboki, che si inserisce nel gruppo dei 6 fuggitivi di giornata.

In vista dei due traguardi volanti il corridore #OrangeBlue prova a sfruttare la sua velocità in cerca della maglia dedicata ai vincitori di questa speciale classifica. Con i due terzi posti agli sprint si piazza così secondo nella speciale classifica, alle spalle di Manuele Mori, team UAE.

La fuga si dimezza dopo il km 120 di gara, ma Kuboki resiste e ci prova fino ai 20 dall’arrivo quando il gruppo riassorbe i fuggitivi e si lancia per l’arrivo in volata. Filosi, Canola e compagni formano un buon treno per Eduard Grosu che si piazza decimo in una volata condizionata anche da una caduta.

Stefano Giuliani dall’ammiraglia racconta con queste parole: “ll piazzamento in top ten in una gara World Tour di questa caratura conferma il buono stato di forma del velocista rumeno, ha corso bene e non è finita qui, ci sono altri arrivi adatti alle sue caratteristiche. Ma oggi sono particolarmente felice di come ha lavorato la squadra. Bravissimo Kuboki a inserirsi nella fuga di giornata e a lottare per quello che era un nostro obiettivo provare a prendere la maglia degli sprint intermedi. I ragazzi ai 15 km si sono presi tutti insieme la responsabilità di scegliere l’ordine del treno #OrangeBlue per portare Eduard Grosu nella migliore condizione possibile per vincere la volata.”

40 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *