NIPPO VINI FANTINI: MARCO CANOLA INDOSSA LA MAGLIA NERA DELL’ABU DHABI TOUR

Una grande seconda tappa all’Abu Dhabi Tour per la NIPPO Vini Fantini. Marco Canola centra la fuga di giornata, vincendo i due sprint intermedi sui compagni di fuga e indossando la maglia nera del Tour. Eduard Grosu 8° allo sprint di giornata. Marco Canola e Kazushige Kuboki nella top 10 della classifica generale grazie agli abbuoni degli sprint intermedi.
Abu Dhabi, 24 febbraio.
Seconda tappa dell’Abu Dhabi Tour corsa ancora una volta all’attacco da parte del team NIPPO Vini Fantini. Gli #OrangeBlue si inseriscono anche oggi nella fuga di giornata con un brillante Marco Canola che nei due sprint intermedi batte in velocità i compagni di fuga, raccogliendo in totale 16 punti nella speciale classifica. Punti che gli valgono il pari-merito con Mori (UAE Team Emirates) e in virtù della miglior posizione in classifica generale permettono al corridore della NIPPO Vini Fantini di indossare la “maglia nera” di leader della classifica degli sprint intermedi. Marco Canola, insieme a De Marchi (BMC) è l’ultimo ad arrendersi provandoci fino ai 2km dalla fine quando viene riassorbito dal gruppo lanciato per la volata.

Non solo maglia.
A lavorare in gruppo per Eduard Grosu il team compatto, con il velocista rumeno costretto a una frenata nell’ultima impegnativa curva ai 300 metri dal traguardo. Volata lanciata, con una top ten di grandi nomi ed Eduard Grosu che chiude 8°.

Le classifiche.
In virtù degli abbuoni conquistati nelle due fughe e nella lotta per la maglia nera, sono due gli atleti #OrangeBlue nella top ten della classifica generale. Marco Canola, quarto assoluto e il giapponese Kazushige Kuboki, ieri in fuga e due volte terzo ai traguardi intermedi.

Marco Canola: “Oggi sono molto felice sia dell’andamento della fuga che per la maglia.” racconta Marco Canola, che commenta così la fuga: “Oggi era difficile farcela dietro c’erano i treni attrezzati di grandissimi team, basta vedere i tre nomi sul podio per sapere chi tirava dietro contro di noi, ma volevo provarci anche per fare un po’ di gamba per le prossime gare e vedere se potevo farcela.” Marco Canola, grazie ai due sprint intermedi è la nuova maglia nera dell’Abu Dhabi Tour, e commenta così: “L’importante per noi è tenere questa maglia come squadra, potrei indossarla io, ma anche qualche mio compagno. La miglior difesa a volte è l’attacco. Questa sera ce la godiamo e da domani ragioneremo sulla migliore strategia insieme ai DS.” 

Eduard Grosu, oggi ottavo allo sprint, alla seconda top ten in due giorni commenta così la volata odierna: “Oggi ottavo, di nuovo in top ten, dietro a grandissimi velocisti ma sono rammaricato, all’ultima curva sono rimasto chiuso e ho dovuto frenare e rimontare era dura. Ringrazio la squadra che ha lavorato molto bene in tutti gli ultimi 20 km per restare davanti. Resta un po’ di rammarico per la curva finale, ma sono contento per Marco Canola, che ha preso una delle 4 maglie della gara, per noi come team era molto importante. Io ci riproverò sicuramente nella quarta tappa in circuito.”

Stefano Giuliani: “Si oggi sono soddisfatto, ancora una volta dell’approccio e dello spirito di squadra durante tutta la gara. Inoltre i corridori hanno confermato di aver lavorato bene in fase di preparazione facendosi trovare pronti per questo appuntamento. Oggi Canola ha fatto un’azione favolosa provandoci fino alla fine. Tutto il resto della squadra ha lavorato per Eduard Grosu, ottavo sul traguardo nonostante sia stato chiuso e abbia dovuto frenare per rimanere in piedi. Molto bravi anche i corridori Giapponesi, oggi al servizio di Grosu hanno lavorato molto bene e sono in crescita.”

Domani tappa di salita. Due i traguardi intermedi che potranno insediare la leadership di Canola nella speciale classifica, dopodiché toccherà ai big, pronti a scatenarsi. Per gli #OrangeBlue capitano designato di giornata sarà lo scalatore colombiano Julian Arredondo, ancora in crescendo di condizione, ma pronto a testare il livello della sua preparazione.

Tour de Langkawi – terza tappa.
Oggi si è corsa anche la terza tappa del Tour de Langkawi, con il giovane velocista bresciano, Nicolas Marini, quarto sul traguardo. Giornata caratterizzata da una fuga, ripresa anche con la collaborazione di Marino Kobayashi che ha lavorato in testa al gruppo. Nicolas Marini si quindi è giocato le proprie chance allo sprint finale, vinto da Jakub Mareczko (Willier – Selle Italia).
Per gli #OrangeBlue un buon piazzamento nella top5 di giornata con la classifica generale immutata in vista della tappa più impegnativa del Tour che si correrà domani e con Hideto Nakane, attualmente 10° in classifica generale che sarà il leader del team.

Abu Dhabi Tour – classifica seconda tappa.
1 – KITTEL Marcel Quick-Step Floors
2 – EWAN Caleb ORICA-Scott
3 – CAVENDISH Mark Dimension Data
4 – PELUCCHI Matteo Bora – Hansgrohe
5 – BAUHAUS Phil Team Sunweb
6 – VIVIANI Elia Team Sky
7 – GUARDINI Andrea UAE Team Emirates
8 – GROSU Eduard Michael Nippo – Vini Fantini
9 – GREIPEL André Lotto Soudal
10 – PORSEV Alexander Gazprom – RusVelo

Abu Dhabi Tour, classifica generale.
1 – CAVENDISH Mark Dimension Data
2 – KITTEL Marce lQuick-Step Floors
3 – GREIPEL André Lotto Soudal
4 – CANOLA Marco Nippo – Vini Fantini
5 – EWAN Caleb ORICA-Scott
6 – MORI Manuele UAE Team Emirates
7 – BONIFAZIO Niccolo Bahrain Merida Pro Cycling Team
8 – CALABRIA Fabio Team Novo Nordisk
9 – MAESTRI Mirco Bardiani – CSF
10- KUBOKI Kazushige Nippo – Vini Fantini

Abu Dhabi Tour, classifica maglia nera.
1 – CANOLA Marco – NIPPO Vini Fantini 16 punti.
2 – MORI Manuele – UAE Team Emirates 16 punti
3 – CALABRIA Fabio – Team Novo Nordisk 8 punti
4 – KAZUSHIGE Kuboki – NIPPO Vini Fantini 6 punti
5 – BOEM Nicola – Bardiani CSF 6 punti.

577 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *