HOPPLA PETROLI FIRENZE: ALTRA TEGOLA SUL TEAM A RAVENNA CADE E CLAVICOLA KO PER BURCHIO

Aspettavamo solo la conferma ufficiale di quanto era accaduto ieri a Berliceto in provincia di Ravenna dove, a seguito di un contatto nel preparare  la  volata finale, Federico Burchio cadeva rovinosamente a terra . Trasportato con unrgenza all’Ospedale di  Lugo di Romagna al corridore dopo gli esami di routine veniva diagnosticata la frattura della clavicola sinistra.

Ecco il comunuicato della societa’:

Brutta caduta ieri a Belricetto di Lugo di Romagna per il passista piemontese Federico Burchio. Il corridore della Hopplà Petroli Firenze è volato fuori strada a due chilometri dal traguardo, quando era pronto a lanciare lo sprint. “Ero in grandissima forma – racconta il vincitore del Trofeo La Torre di domenica scorsa -. Nella gara di Belricetto ho azzardato l’affondo a meno venti chilometri dal traguardo, dopo aver condotto, assieme ai miei compagni di squadra, una gara sempre al rilancio in tutte le fughe. Avevo un discreto margine di vantaggio e ai duemila metri dal traguardo il gruppo mi è rientrato alle spalle. E già vedevo in fondo il rettifilo. Poi non so cosa sia successo, mi sono sentito toccare e sono volato sull’asfalto”. Un salto a terra a quasi 55 km orari, racconta il diesse Omar Piscina. “Federico Burchio è stato soccorso immediatamente e trasportato all’ospedale di Lugo, che purtroppo ormai conosciamo bene, dopo la caduta di domenica scorsa di Marco Landi”. E proprio al mattino il corridore bolognese, che solo sette giorni prima si era gravemente infortunato sempre a Lugo, aveva ricevuto la visita dei compagni di squadra. Le condizioni di Marco Landi intanto lentamente migliorano e a giorni dovrebbe essere dimesso dall’ospedale. Ma la diagnosi è impietosa per Federico Burchio. Frattura della clavicola sinistra. Al corridore è stato apposto un tutore ed è già rientrato nella sua Torino. Entro domani termineranno i consulti medici e si deciderà il da farsi sulla spalla di Burchio. E pensare che ieri erano arrivati pure anche i complimenti alla squadra da parte del commissario tecnico della nazionale under23 Marino Amadori. Ovviamente per l’ottima prova al Gp Larciano, con i professionisti, di Massimo Rosa, convocato per la seconda volta consecutiva in azzurro. E ancora. Da ieri Edoardo Sali è a Riccione per uno stage insieme gli azzurri. E, vista l’ottima forma di Burchio, anche per lui sarebbe potuta arrivare una maglia della nazionale.

nella foto l’arrivo vittorioso di Burchio nel GP Torre 2017

2,797 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *