TIRRENO ADRIATICO 2017: PARTERRE DE ROI ALLA CORSA DEI DUE MARI

Quintana, Nibali, Aru, Pinot, Mollema, Yates, Thomas, van Garderen, tra i favoriti per la vittoria finale. Van Avermaet, Sagan, Dumoulin e Kwiatkowski guidano i cacciatori di tappe. Tanti anche i big tra i velocisti come Cavendish, Ewan e Gaviria. 184 paesi collegati nei cinque continenti. In allegato l’elenco dei partenti e l’ordine di partenza della cronosquadre.

Lido di Camaiore, 7 marzo 2017 – Alla vigilia della 52^ Tirreno-Adriatico NamedSport, in programma dall’8 al 14 marzo e organizzata da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport, 14 tra i grandi nomi in gara hanno parlato delle loro ambizioni nella Conferenza Stampa di apertura della corsa. Si parte domani con una cronometro a squadre a Lido di Camaiore (22.7 km). I principali contendenti per la vittoria finale, tra cui Nairo Quintana (Movistar Team), Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), Fabio Aru (Astana Pro Team) e Thibaut Pinot (FDJ), daranno battaglia sull’arrivo in quota di sabato, sul Terminillo. I finisseur, come il Campione Olimpico e vincitore della Tirreno-Adriatico 2016 Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) e il due volte Campione del Mondo Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), hanno nel mirino la seconda e quinta tappa. I velocisti, tra cui Fernando Gaviria (Quick-Step Floors), Caleb Ewan (Orica-Scott) e Mark Cavendish (Team Dimension Data), si sfideranno per le tappe 3 e 6.

DICHIARAZIONI
Greg Van Avermaet (BMC Racing Team): “L’anno scorso sono stato fortunato [con il maltempo], onestamente credo sarà impossibile ripetersi.. a meno che non venga a nevicare di nuovo! Sono qui a caccia di tappe, spero di vincerne una e di prepararmi al meglio in vista delle classiche.”

Peter Sagan (Bora-Hansgrohe): “Adesso mi sento bene, da domani vedremo come mi sento in bici.. Nel fine settimana ho corso solo 100 km alle Strade Bianche, dopodichè sono stato due giorni senza montare in sella e solo oggi ho fatto il primo allenamento, da domani vedremo come mi sento.”

Nairo Quintana (Movistar Team): “Due anni fa ho fatto una buona Tirreno – Adriatico, vincendola, e spero di ripetermi. Abbiamo un team molto forte e ci sentiamo tutti bene ma sappiamo che incontriamo rivali molto agguerriti: il livello della concorrenza è davvero alto.”

Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida): “È una Tirreno-Adriatico non semplice, sono alla ricerca della migliore condizione.  Questa corsa sarà molto indicativa per me per capire a che punto sono in vista del resto della stagione e soprattutto in prospettiva Giro d’Italia.”


Fabio Aru (Astana Pro Team): “È la mia prima Tirreno. Non so benissimo cosa mi aspetta e sicuramente la concorrenza è molto alta ma la mia condizione è abbastanza buona. Sabato alle Strade Bianche sono caduto ma ho recuperato in questi giorni: saremo al via domani con la speranza di fare una buona corsa.”

Thibaut Pinot (FDJ): “Ho fatto una buona prestazione alle Strade Bianche [primo degli scalatori al traguardo], ma il vero obiettivo di questa parte di stagione per me è la Tirreno-Adriatico, spero di vincere, ma anche un podio sarebbe un buon risultato.”

Bauke Mollema (Trek-Segfredo): “Ho bei ricordi dell’ultima volta che ho fatto la Tirreno-Adriatico, è bello essere tornato! Quest’anno sto seguendo un programma differente delle ultime stagioni perché il mio obiettivo principale è il Giro d’Italia.”

Tom Dumoulin (Team Sunweb): “Punto molto alla cronometro finale, ma ultimamente ho lavorato molto per migliorare anche in salita. Ho l’ambizione di fare bene.”


Geraint Thomas (Team Sky): “Quest’anno sto seguendo un programma di preparazione differente. Ho fatto un training camp in Sud Africa [con Chris Froome] ma il tempo era brutto e non mi sono allenato come volevo. È sempre interessante variare la propria preparazione, vediamo cosa riuscirò a fare.”

Adam Yates (Orica-Scott): “È sempre bello vincere in questa parte di stagione, come domenica a Larciano, ma il livello della concorrenza qui alla Tirreno-Adriatico è veramente di livello! Inoltre l’ultima tappa presenta una cronometro individuale e per questo non credo di essere uno dei favoriti per la vittoria finale. Vediamo dove potrò arrivare.”

Tejay van Garderen (BMC Racing Team): “Sarebbe bello essere il primo americano a vincere la Tirreno-Adriatico. Il Terminillo sarà un test molto difficile. Vedremo giorno per giorno la condizione e alla fine tireremo le somme.”

Fernando Gaviria (Quick-Step Floors): “Credo che questa sia una grande corsa, con tanti corridori forti e tappe con percorsi interessanti. Il mio obiettivo è quello di vincere almeno una tappa e dare spettacolo: alla fine vincerà il più forte, e spero che quello sarò io.”
 

Caleb Ewan (Orica-Scott): “Non mi considero un corridore diverso dopo la vittoria ad Abu Dhabi, ma sicuramente ho acquisito più fiducia in me stesso. Spero di vincere almeno una tappa anche qui.”

Mark Cavendish (Team Dimension Data): “Dopo Abu Dhabi non sono stato molto bene e non mi sono allenato molto. Ho una squadra molto forte che già lo scorso anno ha vinto una tappa importante con Steve Cummings, vedremo come andrà quest’anno, sia per le mie volate che per il team.”

LA TAPPA DI DOMANI
Tappa 1 – Lido di Camaiore (Cronometro a squadre) 22,7 km

Partenza: Lido di Camaiore, Viale C. Colombo
Partenza prima squadra: ore 14.00
Arrivo: Lido di Camaiore, Viale E. Pistelli
Rilevamento Cronometrico – km 9,5 – Forte dei Marmi, Via Donati
Arrivo previsto ultima squadra: ore 16.00 circa
Quartiertappa: UNA Hotel Versilia, Via Dante, Lido di Camaiore


PERCORSO
Cronometro a squadre composta da una due settori praticamente rettilinei che si corrono sulle due carreggiate della medesima strada intervallati da un “giro di boa” un po’ più complesso e articolato. Percorso rettilineo per 9.5 km fino alla svolta di Forte dei Marmi dove viene rilevato il tempo intermedio. Quindi percorso con carreggiata ristretta e con due curve ad angolo retto (verso sinistra) che ai 14 km riportano sul lungomare di Forte dei Marmi per ritornare al Lido di Camaiore.
 
Ultimi km
Gli ultimi 5 chilometri sono pianeggianti in direzione sud costituiti da un lungo rettilineo che ai 1200 m dall’arrivo presenta l’unica “difficoltà” costituita da una S destra sinistra con carreggiata ristretta che immette sul rettilineo finale di 1 km. Arrivo su asfalto larghezza 6.5 m.

PUNTI D’INTERESSE
LIDO DI CAMAIORE 
Nota località balneare della Versilia, situata tra Viareggio e Marina di Pietrasanta, Lido di Camaiore è meta molto apprezzata dai turisti per la sua ampia spiaggia di sabbia fine e dorata durante il giorno e per i club e le attrazioni notturne la sera. Gran parte della spiaggia nel periodo estivo ospita stabilimenti attrezzati per ogni necessità, dove relax e divertimento si combinano per attrarre pubblico di ogni età. Il lungomare si compone di una lunga passeggiata costeggiata da strutture alberghiere, mentre la cittadina si caratterizza di gradevoli villette in stile liberty immerse nel verde.
La principale attrazione è il moderno pontile, con la sua rotonda sul mare che permette di godere appieno della piacevole brezza marina nelle serate estive, quando viene altresì allestito un luna park per attrarre turisti da tutta la riviera. Il territorio adiacente è molto apprezzato dai turisti amanti delle due ruote, con percorsi mozzafiato incastonati tra il mar Tirreno e le Alpi Apuane che fanno da sfondo alle escursioni sul territorio.
Lido di Camaiore è stata spesso teatro di arrivi del Giro d’Italia, nel 1997, nel 2002 e nel 2007 e consueta tappa inaugurale della Tirreno-Adriatico NamedSport.


COPERTURA TV
Giunta nel 2017 alla sua 52^ edizione, la Tirreno-Adriatico NamedSport godrà di una distribuzione televisiva in 184 diversi Paesi del mondo, in tutti e cinque i continenti, attraverso 13 differenti network.
Rai, host broadcaster dell’evento, garantirà la produzione di tre ore di corsa in diretta per ogni tappa (due ore e mezza per la prima tappa), che verranno trasmesse nel territorio italiano su Rai Sport + HD e, per la fase culminante di ogni tappa, anche su Rai 3 (quarta tappa su Rai 2).
Eurosport diffonderà live “La Corsa dei Due Mari” in 16 Paesi della regione Asia e Pacifico, nonché in tutto il Vecchio Continente, ad eccezione della Francia in cui la copertura sarà garantita in esclusiva da L’Equipe. Tornando al Pacifico, altre due esclusive saranno garantite agli appassionati giapponesi, che potranno accedere alla diretta su DAZN, e a quelli neozelandesi che seguiranno le fasi salienti della corsa su Sky Sports.
Il network OSN detiene i diritti per tutti i territori della regione Medio Oriente e Nord Africa, mentre più a sud l’emittente Kwese Sport coprirà l’intera Africa Subsahariana ad eccezione del Sudafrica, in cui la corsa sarà trasmessa in diretta da Supersport.
La Tirreno-Adriatico NamedSport potrà essere seguita in diretta nelle Americhe grazie alla programmazione offerta da Fubo.TV in USA e Canada, da TDN in Messico e America Centrale e dal network ESPN in tutto il Sudamerica e nei Caraibi.
Immagini della gara verranno altresì distribuite in tutto il mondo attraverso la piattaforma SNTV – Sports News Television.

LIVE TWEET
Ogni giorno potete seguire la Tirreno-Adriatico NamedSport grazie a un live tweet, con tutti gli aggiornamenti della tappa in corsa, dal profilo twitter ufficiale @TirrenAdriatico – L’hashtag per commentare in diretta con noi è #Tirreno

Photo LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

299 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *