UAE. Gli 8 corridori per la Classica di Primavera

 

Conclusa la Tirreno-Adriatico, l’UAE Team Emirates sposta la concentrazione sull’appuntamento della Milano-Sanremo (sabato 18 marzo), ufficializzando la lista degli 8 corridori che parteciperanno alla Classica di Primavera.

La formazione, che sarà diretta da Mario Scirea con il supporto di Marco Marzano, sarà l’espressione dell’unione tra il gruppo di atleti che ha partecipato alla Parigi-Nizza e quello che ha appena terminato la Corsa dei Due Mari.

Questi gli 8 corridori per la Classicissima: Vegard Stake Laengen, Marco Marcato, Sacha Modolo, Matej Mohoric, Manuele Mori, Ben Swift, Diego Ulissi, Federico Zurlo.

Il corridore della formazione emiratina con il migliore palmares nella Milano-Sanremo è Ben Swift (foto Bettini), alla prima partecipazione con la sua nuova squadra.
Terzo nel 2014 e secondo nel 2016, l’atleta britannico ha spiegato: “Sto bene e ritengo di arrivare all’appuntamento della Milano-Sanremo con una condizione fisica e un entusiasmo simili a quelli dell’anno scorso.
Come sempre, è difficile fare previsione sull’andamento di questa corsa, quello che so è che le mie gambe sono buone e che potrò contare su un’ottima squadra: come al solito, ci saranno attacchi sul Poggio, il gruppo potrebbe selezionarsi decisamente, dovremo essere attenti a muoverci bene ed essere pronti a tutti i possibili scenari”.

Ulissi entrerà in gioco nel finale di corsa, qualora la corsa venisse infiammata da attacchi: “Devo farmi trovare pronto quando la gara entrerà nel vivo, questo significa essere riusciti a correre bene e a risparmiare energie nella prima parte di gara.
Il Poggio sarà il momento decisivo per eventuali attacchi.

Alla Parigi-Nizza la mia condizione è cresciuta, nelle ultime tappe ho avuto buone sensazioni e le mie gambe mi hanno consentito di provare azioni personali”.

Anche Modolo ha già respirato l’aria dei piani alti dell’ordine d’arrivo della Milano-Sanremo (4° nel 2010): “La Milano-Sanremo è la corsa che stuzzica la fantasia di ogni corridore italiano.
La nostra squadra è ben attrezzata per provare a competere con l’altissima concorrenza.
La Tirreno-Adriatico è stata importante per crescere di condizione, mi farò trovare pronto per ogni esigenza della squadra”.

77 Visite totali, 2 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *