FCI Marche: ciclismo show a Corridonia con allievi, donne junior e dilettanti

E’ stata una domenica intensa e ricca di emozioni dalla mattina al pomeriggio quella trascorsa a Corridonia con il triplice appuntamento ciclistico riservato agli allievi e alle donne juniores con il Gran Premio Primavera e ai dilettanti élite ed under 23 in occasione del 17°Trofeo Gruppo Meccaniche Luciani grazie agli sforzi profusi con successo dalla Calzaturieri Montegranaro che ha messo in scena tre gare archiviate con vivacità ed alto contenuto agonistico alla presenza di Nelia Calvigioni (sindaco di Corridonia), Lino Secchi (presidente della Federciclismo Marche), Massimo Romanelli (vice presidente vicario FCI Marche), Marco Marinuk (consigliere FCI Marche), Carlo Pasqualini (presidente comitato provinciale FCI Macerata) e Marco Lelli (presidente comitato provinciale FCI Ascoli Piceno-Fermo).

ALLIEVI/DONNE JUNIOR GRAN PREMIO PRIMAVERA – Al Gran Premio Primavera è stato il giorno della stoccata vincente di Gianmarco Garofoli (S.C. Recanati Marinelli Cantarini) che ha fatto la parte del mattatore nella corsa allievi che ha visto salire sul podio Vittorio Aluigi (S.C.D.Alma Juventus Fano) e Gidas Umbri (S.C.A.P. Trodica di Morrovalle) al termine di una gara disputata ad alti ritmi sul velocissimo anello della zona industriale di Corridonia ripetuto 18 volte.

Con 100 corridori in rappresentanza di 19 squadre, a dodici tornate dalla conclusione Garofoli, Aluigi, Umbri, Patrick Casadio (Pol. Fiumicinese Fa.I.T.Adriatica), Davide Crociati (Pol. Fiumicinese Fa.I.T.Adriatica), Nicolò Tonucci (S.C.D.Alma Juventus Fano) e Roberto Marcheggiani (Asd Gubbio Ciclismo Mocaiana) hanno forzato il ritmo cercando di guadagnare più vantaggio possibile sul grosso del plotone. I sette attaccanti sono riusciti nell’intento per poi contendersi il successo che ha premiato lo spunto veloce di Garofoli sugli altri sei valorosi compagni di fuga.

Al femminile onorevole performance per le donne juniores Anastasia Carbonari (U.C. Porto Sant’Elpidio Monte Urano), Sara Umbri (U.C. Porto Sant’Elpidio Monte Urano), Elisa Ronchetti (U.C. Porto Sant’Elpidio Monte Urano) ed Alice Calderini (A.S.D. Club Corridonia S.C.) che hanno terminato la propria fatica fino in fondo in promiscuità con gli allievi uomini.

ORDINE D’ARRIVO TROFEO PRIMAVERA ALLIEVI-DONNE JUNIORES

1. Garofoli Gianmarco (S.C. Recanati Marinelli Cantarini) 50 chilometri in 1.15’00” media 40 km/h
2. Aluigi Vittorio (S.C.D.Alma Juventus Fano)
3. Umbri Gidas (S.C.A.P. Trodica di Morrovalle)
4. Casadio Patrick (Pol. Fiumicinese Fa.I.T.Adriatica)
5. Tonucci Nicolo’ (S.C.D.Alma Juventus Fano)
6. Crociati Davide (Pol. Fiumicinese Fa.I.T.Adriatica)
7. Marcheggiani Roberto (Asd Gubbio Ciclismo Mocaiana) a 10”
8. Stocchi Nicola (Asd Gubbio Ciclismo Mocaiana) a 50”
9. Iulianella Andrea (G.S. Gulp Pool Val Vibrata)
10. Torcianti Gabriele (S.C. Pedale Chiaravallese A.P.D.)

DILETTANTI TROFEO GRUPPO MECCANICHE LUCIANI – L’Aran Cucine ha vissuto una domenica di grazia al Trofeo Gruppo Meccaniche Luciani per merito dell’exploit di Fabrizio Titi (Aran Cucine) capace di agguantare con autorità il gradino più alto del podio in un’emozionante volata decisa per questione di pochi centimetri su Mattia Marcelli (Abmol) e Matteo Pascazi (Team Cervelo).

Con la presenza di 102 corridori in rappresentanza di 17 squadre e con 36 giri percorsi lungo il collaudato anello della zona industriale di Corridonia, la fuga di nove corridori alimentata da Ivan Martinelli (Aran Cucine), Alberto Pignati (Bici Adventure Team), Luca D’Agata (U.C. Porto S.Elpidio Monte Urano), Francesco Acco (Team Cervelo), Federico Olei (Rsm Academy), Francesco Zandri (Team Pala Fenice), Francesco Pilicano (Vejus Tmf), Matteo De Rovere (Gaiaplast Maglificio L.B. Bibanese) e Fabio Baronti (Gaiaplast Maglificio L.B. Bibanese) sembrava sul punto di andare in porto ma a un giro dalla conclusione sogni di vittoria infranti per i battistrada e spazio agli sprinter che hanno conquistato il proscenio della corsa con quei pochissimi centimetri di Titi su Marcelli e Pascazi che sono risultati decisivi per regalarsi la prima vittoria stagionale e per la gioia di patron Umberto Di Giuseppe che totalizza con il marchio Aran Cucine il maggior numero di vittorie nella storia del Trofeo Luciani in 17 edizioni fin qui disputate.

ORDINE D’ARRIVO TROFEO MECCANICHE LUCIANI

1. Titi Fabrizio (Aran Cucine) 100 chilometri in 2.12’00” media 45,455 km/h
2. Marcelli Mattia (Abmol)
3. Pascazi Matteo (Team Cervelo)
4. Petroni Giovanni (Team Cervelo)
5. Pesci Manuel (Asd Acqua & Sapone Team Mocaiana)
6. Marinozzi Alessandro (Sangemini – M.G. K Vis)
7. Terzo Luca (Gaiplast-Maglificio L.B.-Bibanese)
8. Dos Santos Rodrigues Kevin Renato (Gaiplast-Maglificio L.B.-Bibanese)
9. Pilicano Francesco (Vejus-Tmf)
10. Lenzi Marco (Team Rsm Academy)

Credit fotografico Lanfranco Passarini (gara allievi) e Eddy Traini Giulianini (gara dilettanti)

320 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *