UAE: IMMENSO POLANC SULL’ETNA

Il venticinquenne sloveno Jan Polanc regala alla UAE Team Emirates, prima squadra degli Emirati a partecipare al Giro d’Italia, una storica vittoria in un grande giro a tappe.

Polanc ha fatto sua la tappa coronando una fuga d’altri tempi partita dopo appena 2 km dalla partenza in compagnia di altri 3 compagni di avventura, staccati lungo le prime rampe della salita finale. Per il giovane corridore della UAE Team Emirates, già vincitore di una tappa al Giro d’Italia nel 2015 con arrivo sull’Abetone, anche la maglia azzurra che identifica il primato della speciale classifica del gran premio della montagna.

“Sono davvero molto felice anche se stanco morto” dice un esausto Jan Polanc che il 2 maggio ha celebrato il suo compleanno  “poter bissare una vittoria al Giro d’Italia dopo quella conquistata nel 2015 era un sogno e oggi l’ho realizzato. Tra l’altro sono il primo vincitore di un team degli Emirati in un grande Giro e non posso che esserne fiero. Posso dire di avere dato un importante contributo a questa grande progetto”.

“Oggi probabilmente nessuno si aspettava che potessimo arrivare fino in fondo” continua Polanc “ma io covavo dentro di me questo splendido sogno. Anche perché, tra la fine di marzo e metà aprile ho passato insieme a Simone Petilli, Rui Costa e i trainer del Team 20 giorni di ritiro in altura proprio sull’Etna, un segno del destino. Alla fine ero completamente vuoto, senza energie. Ad un paio di km dall’arrivo ho avuto anche paura di non riuscire a vincere, però il traguardo era lì e ho pescato tutte le forze che mi rimanevano. Ringrazio di cuore tutto il team e le persone che mi sopportano quotidianamente a casa”.  

Jan Polanc ha preceduto di 19’’ un aggressivo Zakarin (Katusha- Alpecin) che negli ultimi chilometri è riuscito a staccare i rivali diretti nella classifica generale precedendo Geraint Thomas giunto terzo a 29’’. Bob Jungels (Quick-Step), settimo all’arrivo con lo stesso tempo di Thomas, è la nuova maglia Rosa proprio davanti al corridore inglese.

267 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *