GIRO100: BUONGIORNO DALLA TAPPA 12 DEL GIRO D’ITALIA

 

La Forlì – Reggio Emilia si svolge interamente nel territorio dell’Emilia Romagna. Frazione favorevole alle ruote veloci del gruppo. Per la prima volta nella sua storia, una tappa del Giro prevede un tratto in Autostrada, la A1 Panoramica tra Barberino del Mugello e Rioveggio.

Forlì, 18 maggio 2017 – Buongiorno dalla dodicesima tappa del centesimo Giro d’Italia, in programma dal 5 al 28 maggio e organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, la Forlì – Reggio Emilia, di 229 km. Forlì è la città di Ercole Baldini, vincitore del Giro del 1958 e, dallo scorso anno, nella Hall of Fame della Corsa Rosa.

Il percorso prevede le salite iniziali di Colla di Casaglia e Valico Appenninico (entrambi GPM), mentre la seconda parte della tappa è completamente pianeggiante e potrebbe concludersi con una volata nella Città del Tricolore. 

Nella tappa di oggi la Corsa Rosa percorrerà l’autostrada, un tratto di 33 km dell’A1 Panoramica, tra Barbero del Mugello e Rioveggio. Un omaggio speciale in occasione della centesima edizione del Giro d’Italia.

La corsa ha passato il km 0 alle ore 11.40 con il gruppo forte di 186 corridori.

Nella tappa di oggi, i seguenti corridori saranno dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon: 41 Tejay Van Garderen e 47 Manuel Senni (BMC Racing Team); 1 Vincenzo Nibali, 8 Kanstantsin Siutsou e 9 Giovanni Visconti (Bahrain – Merida); 53 Sam Bennett, 58 Lukas Pöstlberger e 59 Rüdiger Selig (Bora – Hansgrohe); 61 Pierre Rolland, 64 Davide Formolo e 65 Alex Howes (Cannondale-Drapac Pro Cycling Team); 144 Omar Fraile e 142 Igor Anton (Team Dimension Data); 100 André Greipel, 102 Sean De Bie, 104 Bart De Clercq (Lotto Soudal); 111 Nairo Quintana, 112 Andrey Amador e 114 Daniele Bennati (Movistar Team); 121 Adam Yates e 123 Caleb Ewan (Orica – Scott); 131 Bob Jungels, 135 Fernando Gaviria e 137 Davide Martinelli (Quick-Step Floors); 161 Steven Kruijswijk e 162 Enrico Battaglin  (Team Lotto NL – Jumbo); 171 Mikel Landa Meana, 178 Diego Rosa e 179 Geraint Thomas (Team Sky); 181 Tom Dumoulin, 182 Phil Bauhaus e 187 Georg Preidler (Team Sunweb); 191 Bauke Mollema e 199 Jasper Stuyven (Trek – Segafredo); 201 Rui Alberto Faria Da Costa, 209 Jan Polanc e 205 Sacha Modolo (UAE Team Emirates); 214 Giuseppe Fonzi e 218 Cristian Rodriguez Martin (Wilier Triestina – Selle Italia); 98 Evgeny Shalunov e 92 Pavel Brutt (Gazprom – Rusvelo); 75 Maciej Paterski e 79 Jan Tratnik (CCC Sprandi Polkowice). I dati in tempo reale possono essere visualizzati su www.giroditalia.it


METEO
Forlì (11.40 – Partenza): Sereno, 23°C. Vento: debole – 6 km/h.
Reggio Emilia (17.15 – Arrivo): Poco nuvoloso, 27°C. Vento: moderato – 16 km/h.


PUNTI E ABBUONI IN PALIO
Durante la tappa ci saranno 13 secondi di abbuono massimo in palio per la classifica generale, 3 al secondo traguardo volante e 10 sul traguardo finale per il primo classificato. Vi sono inoltre 90 punti per la classifica della Maglia Ciclamino (classifica a punti) e 22 punti per la Maglia Azzurra di miglior scalatore.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Tom Dumoulin (Team Sunweb)
2 – Nairo Quintana (Movistar Team) a 2’23”
3 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 2’38”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Tom Dumoulin (Team Sunweb) 
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Jan Polanc (UAE Team Emirates)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Bob Jungels (Quick-Step Floors)


PERCORSO
Tappa 12 – Forlì – Reggio Emilia – 229 km – dislivello 1,500 m 
Tappa non completamente pianeggiante, ma con due salite non impegnative nella prima parte (Colla di Casaglia e Valico Appenninico entrambi GPM). Da segnalare che dopo il rifornimento del lago del Bilancino la corsa entra nell’autostrada A1 (serie di gallerie illuminate sia in salita che in discesa). Usciti dall’autostrada e superato il TV di Sasso Marconi il percorso è completamente piatto su strade ampie, rettilinee, intervallate da rotatorie attraverso diverse zone molto abitate (da segnalare l’attraversamento di Modena).

Ultimi km
Ultimi km su strade ampie e ben pavimentate. Si incontrano i consueti ostacoli della viabilità come rotatorie, spartitraffico, isole pedonali e dossi fino al rettilineo finale di 350 m in asfalto di larghezza 7 m.

GIRO D’ITALIA – RIDE GREEN
Nella tappa di ieri sono stati raccolti oltre 4.156 kg di rifiuti, di cui il 90% sarà riciclato.

#Giro100

 

284 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *