GIRO100: GAVIRIA, UN POKER PER LA STORIA

Tortona, 19 maggio 2017 – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) ha alzato le braccia sul traguardo per la quarta volta in questo Giro d’Italia. A Tortona, il colombiano ha battuto allo sprint Sam Bennett (Bora – Hansgrohe) e Jasper Stuyven (Trek – Segafredo). Partendo da dietro, quando la volata era lanciata, Gaviria è stato autore di una rimonta straordinaria coronata dal quarto sigillo che lo consacra corridore colombiano con più vittorie di tappa al Giro d’Italia. Tom Dumoulin (Team Sunweb) conserva la Maglia Rosa alla vigilia della tappa di domani che si concluderà davanti al Santuario di Oropa.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Fernando Gaviria è il primo colombiano a vincere quattro tappe al Giro d’Italia, al suo debutto in un grande giro.
  • Prima di Gaviria, solo Damiano Cunego aveva vinto quattro tappe al Giro all’età di 22 anni (nel 2004).
  • Tom Dumoulin è il 60imo corridore a vestire la Maglia Rosa per almeno dieci giorni.



DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati sono disponibili a questo link.


RISULTATO FINALE
1 – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) – 167km in 3h47’45”, media 43.995 km/h
2 – Sam Bennett (Bora – Hansgrohe) s.t.
3 – Jasper Stuyven (Trek – Segafredo) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Tom Dumoulin (Team Sunweb)
2 – Nairo Quintana (Movistar Team) a 2’23”
3 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 2’38”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Tom Dumoulin (Team Sunweb) 
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Omar Fraile (Team Dimension Data)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Bob Jungels (Quick-Step Floors)


CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Fernando Gaviria ha dichiarato: “Ero molto indietro nei chilometri finali, sinceramente non credevo sarei riuscito a vincere. Ho voluto comunque provarci ed è andata bene, un’altra vittoria, la quarta. Lo sprint è un momento in cui ci sono sempre dei contatti tra i corridori, sono rimasto tranquillo per cercare di fare la mia volata. È bello sentire il supporto anche dei colombiani di altri sport. Non tornerò alla pista, continuerò a correre solo su strada visto che sto facendo bene. Per compensare l’Oro Olimpico mancato a Rio dovrei vincere tre Classiche Monumento e un Campionato del Mondo”. 

La Maglia Rosa Tom Dumoulin ha dichiarato: “Dopo la cronometro, ci sono stati attacchi solo in una tappa [mercoledì]. Ieri ed oggi erano tappe da velocisti e non posso dire che in questi giorni sia aumentata la mia fiducia. Sicuramente a partire da domani e sopratutto la settimana prossima ci saranno molti altri attacchi da diversi corridori, sarà il momento della verità. La tappa di domani è piatta nella prima parte, poi gli ultimi 20 minuti andremo a tutta. La salita di Oropa si adatta bene alle mie caratteristiche. Mi attaccheranno in molti, la squadra che temo di più è la Movistar, Nairo Quintana è lo scalatore più forte ma dovrò fare attenzione a tutti gli uomini che puntano alla Classifica Generale”.

Luis Muriel e Fernando Gaviria

GLI OSPITI DI OGGI AL GIRO
Sono venuti a salutare il Giro d’Italia tre ospiti d’eccezione: il calciatore colombiano della Sampdoria Luis Muriel, venuto a celebrare il connazionale Gaviria; l’ex calciatore e dirigente sportivo, storica bandiera dell’Inter, Evaristo Beccalossi ed il famoso conduttore televisivo Alessandro Cattelan.

PREMIO MARCO GIORCELLI, LA PASSIONE DELL’ONESTÀ
Il Giro d’Italia ha consegnato un premio speciale dedicato alla memoria dello scomparso giornalista locale Marco Giorcelli a Mikel Landa (Team Sky), per aver dimostrato impegno e correttezza nelle dichiarazioni rilasciate dopo la caduta nella Tappa 9.

Mikel Landa riceve il premio dalla moglie di Marco Giorcelli

#Giro100

 

226 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *