MANCINI TORNA AL SUCCESSO NEL TROFEO DI MONTELUPO

foto Sandro Manzi

 

MONTELUPO FIORENTINO.- Il Trofeo Montelupo Fiorentino-Città della Ceramica per élite under 23, organizzato dalla Ciclistica Malmantile Corse e dal Comitato locale si è concluso con una volata di 12 corridori in fuga negli ultimi 35 chilometri della gara e con il ritorno al successo di Francesco Mancini, empolese, tesserato per il Team Snep Focus di Casciana. Il successo di Mancini ottenuto con una volata poderosa e di forza sul lungo rettilineo in salita di via Europa dopo ben 167 chilometri in un pomeriggio caldo ma ventilato. Una bella vittoria conquistata con grinta ed assai importante per Mancini, per i direttori sportivi della squadra pisana, Daniele Masiani, Alberto Conti e Paolo Centi, per il team manager Fabrizio Gini, che si aggiunge a quella ottenuta nel Principato di Monaco dal siciliano Leonardo Tortomasi qualche settimana fa. Ottimo secondo l’umbro Corradini della Mastromarco Sensi Nibali, che aveva scelto intelligentemente la ruota giusta nello sprint, ma Mancini è apparso irresistibile nella sua progressione vincente soprattutto negli ultimi 100 metri. Brillante anche la prestazione di Puccioni, che come il vincitore Mancini, abita a pochi chilometri da Montelupo e giunto terzo nello sprint in leggera salita, terreno che Dario predilige per le volate. Per lui ora il Giro d’Italia under 23 assieme al compagno La Terra vincitore del gran premio della montagna in memoria di Aldo Bini e Sigfrido Fontanelli, così come sarà al Giro che sta per scattare da Imola anche Corradini, atleta intelligente come pochi altri. Al via 117 corridori di venti società, con la presenza del sindaco di Montelupo Fiorentino, Paolo Masetti, dell’assessore allo sport Andrea Salvatori, dei dirigenti del ciclismo Giacomo Bacci ed Elisa Lari, con Elisabetta Nencini figlia di Gastone, grande campione mugellano. L’azione decisiva di 12 atleti a 40 Km dal traguardo, mentre dietro era netto il frazionamento e nessuno era in grado di avvicinare il plotoncino che si giocava in volata il successo. Sfortunato Rumsas che dopo essere stato protagonista anche nella Pistoia-Fiorano Modenese, ha avuto un guasto meccanico quando era nel drappello di testa ed è stata costretto a un duro inseguimento per rientrare con Cianetti e Puccioni, mentre presenti in tre nel plotoncino di testa i corridori dell’Hopplà Petroli Firenze hanno provato senza successo nel finale a sganciarsi tra i battistrada.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Francesco Mancini (Team Snep Focus) Km 167, in 4h07’, media Km 41,324; 2)Michele Corradini (Mastromarco Sensi Nibali); 3)Dario Puccioni (Malmantile Gaini); 4)Lorenzo Fortunato (Hopplà Petroli Firenze; 5)Niccolò Ferri (Mastromarco Sensi Nibali); 6)Giuseppe Pirrè La Terra (Malmantile Gaini); 7)Luca Zullo (Gragnano Sporting Club); 8)Massimo Rosa (Hopplà Petroli Firenze); 9)Nicholas Cianetti (Hopplà Petroli Firenze); 10)Raimondas Rumsas (Palazzago Amaru

809 Visite totali, 2 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *