Giro d’Italia Under 23 Enel – Le dichiarazioni dei vincitori delle Maglie

Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel: Pavel Sivakov.

“Ho vinto il Giro d’Italia. È da pazzi! Il finale è stato molto duro, ma il team ha svolto un lavoro bellissimo e io ce l’ho fatta. La mia squadra è semplicemente fantastica, sono stati perfetti per tutta la settimana. Non è solo la mia vittoria, è anche la loro. La mia dedica va a tutto il team”.

Donato Leone – Responsabile Affari Istituzionali Territoriali Enel: “Con il sostegno al Giro d’Italia Under 23 Enel confermiamo la collaborazione con uno sport che rappresenta a pieno i valori di Enel: la bicicletta simboleggia la mobilità a zero emissioni e la sostenibilità, mentre l’arrivo di questa ultima tappa nel cuore del Gran Sasso racconta impegno, passione, sacrificio e lealtà. Il Giro d’Italia Under 23 Enel apre le porte ai giovani verso il professionismo, per questo siamo particolarmente orgogliosi di essere main sponsor”.

Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Vodafone: Jasper Philipsen.

“È stata una settimana pazzesca per me e per la squadra, con la maglia Rosa e la Maglia Rossa conquistate. Senza questa straordinaria squadra e il suo personale non sarebbe mai stato possibile”.

Maurizio Ferita – Direttore Consumer Centro-Sud di Vodafone Italia: “Il Giro under 23 rappresenta un’occasione unica per la crescita dei giovani sportivi e per la valorizzazione del territorio. Anche i clienti Vodafone sono stati protagonisti della competizione partecipando alle premiazioni e avendo la possibilità di vincere il training con il CT della Nazionale Davide Cassani”.

Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Friliver Sport: Nicholas Dlamini.

“Vincere la Maglia Verde significa molto per me, il mio team è stato di grande supporto, in tutte la tappe di questo fantastico Giro. Sono molto grato a tutto lo staff della Dimention Data”.

Eugenio Aringhieri – CEO Dompé: “La firma della maglia verde con Friliver Sport si inserisce in un impegno continuo nell’ambito del benessere e della prevenzione, anche nello sport. La responsabilità di un’azienda biofarmaceutica come Dompé si sostanzia non solo attraverso le soluzioni terapeutiche portate ai pazienti ma anche ma anche nel favorire un’attenzione sempre più consapevole al concetto di wellness”.

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Pirelli: Pavel Sivakov

Antonella Lauriola – COO Pirelli Bicycle Business: “Il Giro d’Italia Under 23 Enel è stato un grande successo e come Pirelli siamo contenti di aver associato il rientro nel mondo del ciclismo ai giovani che sono sempre un grande motore dell’innovazione”.

Maglia Azzurra, leader della Classifica traguardi volanti, sponsorizzata da Gls: Alvaro Jose Hodeg.

“Sono un velocista e ci provo sempre. Ringrazio Dio, la mia famiglia e i miei compagni di squadra. Un’altra corsa è terminata, ci sono stati giorni buoni e giorni meno buoni, ma li abbiamo affrontati tutti con il sorriso”.

Simone Vincentini – Direttore Generale di GLS-Enterprise: “Con la sponsorizzazione della maglia INTERGIRO al Giro d’Italia Under 23, continua la politica di comunicazione attraverso lo sport di GLS corriere espresso. GLS, leader europeo nel settore della logistica e delle consegne veloci, guarda con sempre più interesse alle manifestazioni sportive che vedono coinvolti soprattutto i giovani atleti e il Giro d’Italia di ciclismo riservato agli Under 23 è sicuramente un occasione per far emergere giovani talenti”.

Maglia Nera, ultimo della Classifica generale, sponsorizzata da Pinarello: Marco Ranieri

“Sono stato in crisi un po’ di giorni e mi sono ritrovato con la Maglia Nera, dico la verità mi ci sono anche un po’ affezionato”.

Fausto Pinarello – CEO di Pinarello: “Mio padre raccontava sempre con orgoglio di quella Maglia Nera, aneddoti bellissimi, perché indossarla non era un’onta: nel Ciclismo non esiste mai l’ultimo classificato, ma semplicemente chi arriva dopo il vincitore, il nostro è uno sport unico per umanità e condivisione. Questa è una maglia che porta con se grandi valori sportivi e sono certo che Marco, che l’ha indossata, non si è mai sentito l’ultimo”.

310 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *