L’HOPPLA’ PETROLI FIRENZE INIZIA LA PREPARAZIONE PER IL GIRO DELLA VALLE D’AOSTA

Un po’ di sfortuna ha caratterizzato la prova di campionato italiano under23 dei giallo – grigi del Team Hopplà Petroli Firenze a Ceglie Messapica. Ai tre chilometri dal traguardo un salto di catena ha compromesso l’arrivo in volata di Federico Burchio. Tutta la squadra aveva lavorato benissimo per finalizzare l’arrivo allo sprint del passista veloce piemontese in caso di volata appunto. O in caso di maggiore selezione del gruppo l’attenzione dei ragazzi era rivolta ad Alessandro Monaco, pugliese e grande conoscitore del tracciato tricolore. Ma il campionato italiano non ha fatto emergere la tattica studiata con dovizia dal tecnico domenica in ammiraglia, Andrea Bardelli.

In contemporanea si è corso anche la Schio – Ossario Valli del Pasubio. Arrivo in salita per una classica che potrebbe essere il prossimo anno arrivo di tappa del Giro d’Italia under23. E si sono provate intanto anche le “vere” salite.

Intanto è arrivata l’ufficialità del trasferimento in seno alla Hopplà Petroli Firenze di Andrea Cacciotti, passista scalatore, classe 1996, proveniente dalla Unieuro Trevigiani. “Un ragazzo che ha bisogno di riscatto dopo aver trascorso delle stagioni tra alti e bassi” afferma il diesse Andrea Bardelli che ha contribuito molto al suo arrivo nel team fiorentino.

Intanto la squadra di patron Lastrucci e Pelatti correrà giovedì una notturna in Lombardia, a Parabiago.

Domenica il team sarà schierato al Giro delle Valli Aretine e poi inizierà la preparazione al Giro della Valle d’Aosta.

1,708 Visite totali, 4 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *