Hoppla Petroli Firenze: Burchio sfiora il podio alle valli aretine

nella foto marco landi

Quarto posto per Federico Burchio al Giro delle Valli Aretine. Nella gara nazionale corsa ieri sulle colline aretine di Rigutino, il Team Hopplà Petroli Firenze ha letteralmente dominato. Prima gara in maglia Hoppla’ Petroli Firenze per Andrea Cacciotti. Il laziale ha ritrovato subito il colpo di pedale delle grandi occasioni, gettando alle spalle le insicurezze degli anni precedenti. “Ho trovato un ambiente capace di seguirmi e comprendermi – conferma il corridore di Colleferro -. Cercherò, come accaduto già per il valli Aretine, di regalare soddisfazioni a chi mi ha dato fiducia”. Un pizzico ancora di sfortuna per Federico Burchio che ha sfiorato il podio a distanza di una settimana dal campionato italiano. “Avevamo di deciso di puntare per la volata con i nostri velocisti – afferma il diesse Andrea Bardelli ieri in ammiraglia – Burchio e Onesti. Abbiamo attaccato durante la gara con Cacciotti e Landi per costringere gli altri team a lavorare. I frutti di questa tattica hanno permesso di metterci in grande evidenza. E’ mancato ancora una volta l’acuto finale ma non si demorde”. La lunga fuga di Marco Landi ha regalato forti emozioni allo staff tecnico della Hopplà Petroli Firenze. “Vedere un corridore come Marco pedalare di nuovo in gruppo e attaccare, dopo quanto ha passato nei mesi scorsi, vale molto più di tante vittorie ” conferma il presidente del sodalizio fiorentino Leonardo Gigli. Intanto fari puntati già giovedì nella notturna di Pinerolo con Massimo Rosa, Ottavio Dotti, al rientro da un infortunio, Andrea Cacciotti e il rientro, si spera definitivo, dopo le fratture alla clavicola, di Gabriele Giannelli. Sabato si corre anche il campionato italiano a cronometro a Biella con Cianetti, Messieri e Montagnoli e in contemporanea il campionato toscano elite e under23 a Marciano di Pisa. Infine domenica il Giro del Montalbano a Bacchereto di Prato. 

70 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *