6 GIORNI DELLE ROSE, GLI SVIZZERI MARGUET E SCHIR BALZANO AL COMANDO DOPO LA SECONDA SERATA

 

Fiorenzuola d’Arda (PC), 7/7/2017 – Cambio al vertice della 20^ edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale di Fiorenzuola d’Arda: al termine della seconda serata infatti, gli svizzeri Tristan Marguet e Thery Schir (Ferri) hanno indossato la maglia bianca “Siderpighi” di leader della generale. I due hanno vinto l’americana finale grazie al giro guadagnato insieme ai francesi Kneisky – Thomas (Acef) e alla coppia della Padana Impianti composta dal cileno Antonio Cabrera e Rohan Wight. Gli svizzeri hanno totalizzato 18 punti, 6 in più dei francesi. Un’americana che ha registrato la scivolata di Cameron Meyer, causata dallo scoppio di un tubolare. Ma il fuoriclasse australiano è prontamente risalito in pista, riuscendo a non perdere alcun giro rispetto al gruppo principale.

Nel giro lanciato la coppia dell’Alu Tecno ha fatto il bis dopo il successo di ieri, con Kian Emadi che, lanciato da Steven Burke, ha fermato il cronometro sul tempo di 21”340 (66,46 la media), battendo proprio come ieri sera il greco Christos Volikakis (lanciato da Lukem Lichnovsky), in maglia Pavinord, (21”512). Terzi Lamon e Scartezzin (La Rocca), col tempo di 21”609.

 

CORSA A PUNTI DI CLASSE 1 UCI: MEYER VINCE DA DOMINATORE IN MAGLIA IRIDATA

Ad aprire la serata è stata la corsa a punti di classe 1 Uci (gara che assegnava punti utili per qualificazioni a Mondiali e Olimpiadi), dove il più atteso era il campione del mondo in carica, l’australiano Cameron Meyer, che non ha tradito il pronostico, correndo da dominatore e all’attacco fin dall’inizio, imponendosi alla fine con 53 punti. Seconda piazza per lo svizzero Thery Schir (41 punti) e terza per il francese Bryan Coquard, altro fuoriclasse della pista, che ha raccolto 37 punti, sette in più dell’azzurro Michele Scartezzini, quarto.

DOPPIETTA DI KATIE ARCHIBALD NELLE GARE FEMMINILI

In questa serata sono iniziate anche le gare femminili di classe 1 Uci, anche queste con grandi protagoniste del panorama internazionale, che hanno brillato sull’anello del Velodromo Pavesi. Nell’eliminazione vittoria della britannica Katie Archibald (campionessa dell’omnium in carica e oro olimpico nell’inseguimento a squadre a Rio 2016) davanti alla francese Laurie Berthon e all’altra britannica Manon Lloyd. La Archibald si è ripetuta vincendo lo scratch, davanti alla connazionale Emily Nelson e alla francese Coralie Demay

Alla gara ha preso parte, in maglia iridata, anche la modenese Rachele Barbieri, che tre mesi fa ad Hong Kong ha vinto il titolo mondiale di questa specialità, ma che stasera non è riuscita ad entrare nel gruppetto di attaccanti che si è poi conteso la vittoria.

Oggi il programma serale inizierà alle 20,30, sempre con ingresso gratuito al Velodromo e diretta streaming sul canale youtube “6giornidellerose

254 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *