6 GIORNI DELLE ROSE, BIS DI COQUARD E REZA NELL’AMERICANA, MA IN TESTA RESTANO GLI SVIZZERI SCHIR E MARGUET

Fiorenzuola d’Arda (PC), 9/7/2017 – Gli svizzeri Tristan Marguet e Thery Schir (coppia della Ferri) conservano la maglia bianca “Siderpighi” di leader della classifica generale al termine della quarta serata della 20^ edizione della 6 Giorni delle Rose di Fiorenzuola. Una classifica generale che è sempre più corta, anche in virtù del bis dei francesi Bryan Coquard e Kevin Reza, che hanno vinto l’americana. Ora gli svizzeri conducono con 46 punti e, insieme alla coppia dell’Acef composta dagli iridati Benjamin Thomas e Morgan Kneisky (36 punti) sono l’unica coppia a giri pieni. Da segnalare il rientro in gara di Cameron Meyer, vittima di una caduta venerdì, che ieri non era salito in pista per precauzione. Il fuoriclasse australiano ha contribuito a rendere dura e tiratissima l’americana finale, che ha registrato una media di oltre 51 chilometri orari.

Novità invece nel giro lanciato: dopo tre vittorie, i britannici Burke ed Emadi hanno ceduto lo scettro della prova al greco Christos Volikakis, lanciato dal ceco Lukem Lichnovsky (coppia in maglia Pavinord), che hanno realizzato il tempo di 21”224 (21”345 il tempo di Burke, lanciato da Emadi). Terzi gli svizzeri Pasche-Perizzolo (Troni’s Events), col tempo di 21”402.

LO SVIZZERO SCHIR VINCE L’OMNIUM DI CLASSE 1 DAVANTI A THOMAS E MEYER
Per quanto riguarda il programma delle gare di classe 1 Uci (che assegnano punti per le qualificazioni a Mondiali e Olimpiadi), la gara più attesa della serata era l’omnium maschile, che vedeva in gara anche il campione del mondo in carica Benjamin Thomas: il francese si è però dovuto inchinare allo svizzero Thery Schir, evidentemente in grande condizione, regolarissimo in tutte le prove (primo nello scratch e nell’eliminazione, secondo nella tempo race) e guardingo nella corsa a punti finale, totalizzando alla fine 129 punti, 13 in più di Thomas.
Terza piazza per Cameron Meyer, rientrato in gara stasera dopo che ieri era rimasto ai box per smaltire i postumi della caduta di venerdì, vincendo tra l’altro la tempo race e chiudendo a quota 115. Quarta piazza per Simone Consonni, arrivato a 109.

PAVEL KELEMAN E SANDIE CLAIR CONQUISTANO IL KEIRIN
Oggi si sono disputate anche le gare del keirin di classe 1: tra gli uomini la vittoria è andata a Pavel Kelemen (Repubblica Ceca), che ha battuto Luca Ceci e Nicholas Paul, giovane talento di Trinidad e Tobago.
Tra le donne invece, la francese Sandie Clair ha bissato il successo ottenuto ieri nella velocità, battendo le spagnole Tania Calvo ed Helena Casas.

Domani (lunedì 10 luglio) il programma serale si aprirà alle 20 con lo scratch di classe 1 per Uomini Elite, nel quale correrà anche il campione del mondo in carica, Adrian Teklinski. La serata prevede anche l’americana femminile, un inedito per Fiorenzuola (del resto l’Uci l’ha lanciata da meno di un anno), poi le gare per la classifica della 6 Giorni (giro lanciato e americana) e la conclusione con lo spettacolo dei derny. Martedì il gran finale, con il cantante Povia che si esibirà a metà serata e i fuochi d’artificio che chiuderanno questa 20^ edizione della 6 Giorni delle Rose, che anche per l’ultima serata sarà ad ingresso gratuito.

84 Visite totali, 2 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *