Orobica 2017: Nella seconda tappa vince Brega. Rubino leader

 

Colle Gallo (BG) –  Con una decisa azione nel finale che soprende i favoriti il marchigiano Gabriele Brega (Team Ciclistico Campocavallo) vince per distacco la seconda tappa della 3GIORNIOROBICA – GP LVF 2017, 95,7 chilometri da Adro (Bs) a Colle Gallo (Bg).

Brega si aggiudica il “Gp Carrara Spa”  “Trofeo Filtes International” “Trofeo Gf Studio” “Trofeo Algigraf” sul primo arrivo in salita di questa edizione della corsa a tappe bergamasca.

Lungo le rampe del Colle Gallo si danno battaglia tutti i big della corsa e alla fine della gara  alle spalle del vincitore si registrano il secondo posto per Andrea Bagioli (Canturino 1902) a 3″, il terzo Karel Vacek (Team Giorgi) a 5″, il quarto per Filippo Zana (Gcd Autozai Contri Bianchi), il quinto per il novarese Samuele Rubino (Team LVF) a 9″ che veste la maglia oro di nuovo leader della classifica generale, in attesa di domani dove tutto verrà messo in discussione nel tappone del Maniva.

CRONACA

Sono 181 i partenti al via della 2 tappa della 3giorniorobica – GP LVF che ritrova l’affetto di Adro. Lungo il tracciato il gruppo dovrà scalare il Solto Collina per il primo GPM di giornata. A quel punto la corsa entrerà nel vivo lungo le severe rampe del Colle Gallo, Gpm di prima categoria.

La corsa si accende al km 30 con il primo sprint di giornata quando Davini (Trevigliese) anticipa tutti.

In contropiede allungano Manfredi (Romagnano Guerciotti), Bauce (Borgo Molino Rinascita Ormelle), Zega (Team Unicash), Giachi  (Pitti Shoes), Quartucci (Gubbio Ciclismo Mocaiana) ai quali si aggancia Mazzucco (Borgo Molino Rinascita Ormelle) che in classifica generale può essere pericoloso perchè distanze solo 3″ dal vertice.

Dopo la prima ora la media è di 44,400 km/h, i fuggitivi hanno 50″ dal gruppo e il loro vantaggio massimo sarà di 1’20”.

Allo sprint km 60 passa per primo Giachi davanti a Zega e Manfredi. Al Gpm di Solto Collina Quartucci passa primo davanti a Mazzucco, Bauce è a 13″, Manfredi a 25″ il gruppo a 55″.

All’inizio della salita di Colle Gallo i quattro sono ancora davanti, Mazzucco è tra i più attivi ma i migliori guidano l’inseguimento ed è ripreso da Zana (Contri Autozai), Brega (Team Ciclistico Campocavallo), Bagioli (C.C.Canturino) e Vacek (Team Giorgi). La situazione è fluida, Mazzucco perde terreno e al comando rientra ancora Rubino. A meno due chilometri restano davanti Zana, Bagioli e Vacek, ma all’ultimo km rallentano in vista dell’arrivo e Rubino (Team LVF) rientra con Brega. C’è ancora attesa tra i big e Brega ne approfitta piazzando lo scatto decisivo a 500 metri dalla conclusione.

Brega (residente a Fabriano, nato il 21/8/99) si aggiudica dunque la seconda tappa centrando il quarto successo stagionale.

Alle sue spalle Bagioli, Vacek, Zana, Rubino.

 

INTERVISTE

Gabriele Brega, vincitore di tappa : “A meno tre chilometri ho perso terreno dal gruppo dei migliori, ma sono riuscito a rientrare con Rubino, poi a 500 metri sono scattato approfittando di uno stallo tra gli altri fuggitivi. Non conoscevo la salita, l’avevo visionata solo ieri dal furgone ma l’ho subito sentita adatta alle mie caratteristiche. Per me si tratta della quarta vittoria dell’anno, tutte in salita. Non ero tra i favoriti e questo è stato un vantaggio, perchè mi sentivo bene eppure non ero tra i più controllati. Domani proverò a fare bene pensando ad un buon posto in classifica generale”.

Andrea Bagioli secondo classificato : “All’ultimo km ci siamo guardati e Brega è stato bravo a scattare. Io ho provato a rispondere ai 300 metri, ma ormai era troppo tardi. Sono soddisfatto della mia gara perchè vengo da un periodo in altura a Livigno e so che la condizione deve ancora crescere. In classifica ora ho più di un minuto da Rubino davvero molto, forse troppo, perchè Samuele è in forma e domani al Maniva potrebbe difendere la maglia. In ogni caso sarà una tappa importante”.

Karel Vacek terzo classificato: “Io mi sentivo bene e ho provato a fare la corsa, ma molti corridori sembravano correre con timore e non ho avuto collaborazione. Domani ci sarà una tappa adatta a me, non ho paura e proverò a fare bene puntando alla maglia di leader”.

Samuele Rubino leader della gara, leader classifica giovani : “Sono contento per questa maglia che dopo la vittoria di ieri nella cronosquadre resta in casa. La squadra oggi ha fatto un gran lavoro e ringrazio tutti i compagni. E’ stata una gara impegnativa, poco prima della salita del Colle Gallo un atleta del Team Giorgi è caduto e io sono rimasto nella seconda parte del gruppo, sono stato costretto a rimontare posizioni e sulla salita ho preferito salire con il mio ritmo recuperando un po’ alla volta. Zana, Vacek e Bagiol hanno invece proceduto a scatti. All’ultimo km ho tirato per rientrare ancora sui primi, Brega mi ha seguito e poi è stato bravo ad attaccare nel momento giusto, ma io pensavo alla maglia e non alla tappa. Domani sarà una corsa incerta e molto selettiva, io sto bene ma sono alla prima corsa a tappe nella quale punto alla generale e devo scoprire ancora i miei margini”.

Lorenzo Davini leader sprint km 30 : “In vista dello sprint i treni di tute le squadre si stavano preparando, poi ai 500 metri c’è stato un rallentamento e ne ho approfittato. Spero di difendere la maglia fino all’ultimo giorno”.

Matteo Giachi leader sprint km 60 : “Era l’obiettivo del giorno e vorrei che diventasse quello dell’intera partecipazione a questa gara”.

 

 

ORDINE D’ARRIVO

  1. GABRIELE BREGA (Team Ciclistico Campocavallo) km 95,7 in 2h19’36” media 41,130; 2. Andrea Bagioli (Canturino 1902) a 3″; 3. Karel Vacek (Team Giorgi) a 5″; 4. Filippo Zana (Gcd Autozai Contri Bianchi); 5. Samuele Rubino (Team LVF) a 9″; 6. Kevin Colleoni (Ciclistica Trevigliese) a 21″; 7. Omar El Gouzi (Ausonia Csi Pescantina); 8. Marco Casarini (Canturino 1902); 9. Luca Rastelli (Cc Cremonese 1891 Gruppo Arvedi GB); 10. Massimiliano Benatti (Pressix P3 Mito Sport).

 

CLASSIFICA GENERALE

1.SAMUELE RUBINO (Team LVF) km 112,8 in 2h41’26”, media 42,;37 2.Filippo Zana (Gdc Contri Autozai) a 15″; 3. Luca Rastelli (C.C.Cremonese) a 21″; 4. Massimiliano Benatti (Pressix P3 Mito Sport) a 46″; 5. Mattia Taborra (Industrial Forniture Moro) a 48″; 5.; 6. Sebastiano Mantovani (Cipollini Assali Stefen) a 51″; 7.Fabio Mazzucco (Borgo Molino Rinascita Ormelle) a 53″;  8. Marco Grendene (Borgo Molino Rinscita Ormelle) a 58″; 9. Karel Vacek (Team Giorgi) a 1’08”; Andrea Bagioli (C.C.Canturino) a 1’08”.

 

Il percorso

Sabato 15 luglio 2017

Terza tappa

ZANANO (fraz. SAREZZO) (Bs) – COLLIO V.T. – PASSO MANIVA (Bs) Ore 14.00 – km. 94,1

“Trofeo LUCCHINI COSTRUZIONI” “G.P. L&L ENERGIA del PIANETA” “Trofeo GALDINI AUTO” “Trofeo O3M”

E’ il vero tappone della manifestazione. La terza frazione è dedicata agli scalatori e certamente sarà decisiva per la classifica generale. Dopo la partenza inedita da Zanano di Sarezzo gli atleti affronteranno un circuito iniziale di sei giri che toccherà Gardone Valtrompia per poi ridiscendere a Sarezzo. Le pendenze si faranno più severe da S.Colombano dove la battaglia avrà inizio prima del traguardo, valido anche come GPM di prima categoria, al Passo della Maniva a quota 1800 mt.

Una tappa riconfermata grazie allo spessore tecnico che custodisce: significativa, spettacolare che quest’anno sarà più lunga e sfonderà il muro dei 90 km.

 

Domenica 16 luglio 2017

Quarta tappa LALLIO (Bg) – SAN PAOLO d’ ARGON (Bg) Ore 9.30 – km. 102,5

“Gran Premio MAGLIFICIO SPORTIVO SANTINI” “GRAN PREMIO LVF VALVE SOLUTIONS” “Trofeo ALLBEL” “Mem.EUGENIO GIORGI e AUGUSTO ZUCCHELLI”

Possibili sorprese anche nell’ultima frazione che presenta un tracciato adatto a fughe e colpi di mano. Dopo la partenza da Lallio il gruppo affronterà il Colle dei Pasta per ben cinque volte sempre dal versante di Torre de’ Roveri. Il finale è previsto sul traguardo finale ad Albano S.Alessandro.

 

Le maglie

Classifica Generale : Esacom Rubino Samuele (Team LFV)

Classifica a punti : Protec Brega Gabriele (Team Ciclistico Campocavallo)

Classifica scalatore: Nava Cilindri Brega Gabriele (Team Ciclistico Campocavallo)

Classifica Giovani: Hertz Rubino Samuele (Team LFV)

Classifica Sprint 30° km: Omva Davini Lorenzo (Ciclistica Trevigliese)

Classifica Sprint 60 km°: L.M.M. Giachi Matteo (Pitti Shoes – Cicli Taddei)

Classifica squadre: Time Office

Una maglia speciale sarà assegnata per la classifica  TV dell’ultima tappa

 

 

436 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *