Nella 60.a LUGO – SAN MARINO Un superbo Giosuè Crescioli si impone su di un mai domo Antonio Tiberi

 

Come ampiamente previsto la 60.a LUGO-SAN MARINO, Gran Premio La BCC Credito Cooperativo ravennate, forlivese & imolese e Banca di San Marino spa – Ente Cassa
di Faetano, si è risolta allorchè mancavano circa duecento metri al traguardo quando Crescioli riusciva a guadagnare un esiguo, ma decisivo vantaggio su Tiberi, che
peraltro aveva infiammato la gara, sino ad allora condotta ad una media oraria dioltre quaranta chilometri orari, mentre si transitava nella località di Ponte Verucchio
(km.83 di gara sui 95 complessivi) operando un tentativo che pareva essere quello buono in compagnia di Scardigli, cui seguiva con un distacco di 14″ Kajamini. Ma le
cose non filavano per il verso giusto, cosicchè Tiberi, Scardigli e poco dopo Kajamini, superato i1 T.V. allestito a Gualdicciolo dalla Federazione Sammarinese Ciclismo,
quando Scardigli (inizio salita) accusava un piccolo cedimento, il gruppo, guidato da Crescioli rientrava sui fuggitivi allorquando mancavano settemila metri all’ambito
traguardo. Sull’azione di Crescioli si spezzava il gruppo e così in testa rimanevano trenta atleti. A cinque chilometri dal termine Tiberi e Germani lanciavano un altro
attacco ma poco più avanti venivano raggiunti da Crescioli, Garofoli, Pantalla, Kajamini, Marcheggiani, Gimignani, Pinardi, Zecchinie Dapporto. L’armonia dura assai
poco. lnfatti, approfittando di un tratto in pendenza assai vivace si trovano in testa Gallo, Pinardi, Kajamini, Zecchini, Geminiani, Crescioli, Tiberi e Garofoli. Ancora piùoltre, dopo aver ben superato itremila metri all’arrivo, al comando sitrovava Crescioli con un vantaggio valutato in circa cinquanta metri su Garofoli, Tiberi, Germani e
Kajamini. Ancora una svolta in testa alla corsa: a duemila metri di distanza dal traguardo in testa solitariTiberi e Crescioli, poi Germani e Garofoli. Piuttosto distanti e sgranati gli altri con dinnanzi a tutti Gimignani. A seguire l’epilogo già descritto in apertura tra una folla di persone.
La 60.a edizione della Lugo – San Marino, cui avevano concesso il patrocinio La Segreteria di Stato lstruzione e sport della Repubblica di San Marino, il Comune di Lugo e l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, starter l’assessore allo sport del Comune di Lugo Montalti, si era aperta in una mattinata di splendido sole con un gruppo di 178 partenti su 199 iscritti in rappresentanza di trentotto squadre.
Pronti, via e subito Ia prima fuga. Si lanciavano in un tentativo abbastanza velleitario Molinari della Cotignolese e Giglioli della S.Maria Codifiume: vantaggion 12″. A Cotignola (T.V. Conad Superstore Fonte di Tiberio Bagnacavallo) passa per primo Molinari, seguito da Giglioli e Barbato che con Del Prete aveva appena raggiunto il duo di testa. ll tentativo naufragava all’ottavo chilometro di corsa. A Russi al T.V.
Conad (Supermercati Ravennati) lunga volata conquistata da Mantovani (Cotignolese) su Giglioli (S.M.Codifiume)e Quattrini (Ped.Chiaravallese). Sull’abbrivio delT.V. erano dinnanzi a tutti Bignani, Galli, Falcone, Sassatelli, ma il gruppo, che stava viaggiando ad una velocità superiore ai 50 orari, reagiva e chiudeva. Altri innumerevoli scatti e controscatti si susseguivano, ma senza alcun esito e con margini di vantaggio assai esigui. La prima, vera svolta si aveva, come innanzi detto, a Ponte Verucchio al TV Conad ( Supermercato Villa Verucchio), in cui prevaleva Tiberi su Scardigli e Kajamini.
lnfine l’ultimo T.V. Conad di Borgo Maggiore (Superstore Serravalle RSM) viveva l’abbrivio di Crescioli su Tiberi e Germani.
Alla fine la ricchissima cerimonia di premiazione nel bel Teatro Titano alla presenza del Dott. Marco Podeschi, Segretario di Stato lstruzione e Sport Repubblica di San Marino, di Cesaretti Daniele in rappresentanza del Panathlon Club di San Marino, di Valentini Augusto, Presidente Lions Club San Marino, della Signora Stolfi Franca, Vice Presidente Comitato Paralimpico Sammarinese, di Baldiserra Walter, Presidente della Federazione Sammarinese Ciclismo, del Rappresentante del Conad C.C. Azzurro diSan Marino, di Gennari Stefano, Consigliere Ente Cassa di Faetano- Banca di San Marino, della Signora Doriana Margotti Seganti, di Giorgio Tampieri, Presidente della Società Ciclistica Francesco Baracca, organizzatrice della gara. ll 19″ Memorial Lorenzo Berardi
Veniva consegnato al vincitore Crescioli ed al suo D.S.; l’11” Memorial Orfeo Lodolini, per il primo romagnolo, è stato assegnato a Patrick Della Chiesa della Fiumicinese Fait, il 6″ MemorialVicenzino Ragazzini, per il più combattivo è stato assegnato ad Antonio Tiberi, il 4″ Memorial Sante Seganti, per il miglior classificato di una società
appartenente all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, è stato appannaggio di Dapporto Davide. ll riconoscimento dela Panathlon Club San Marino, destinato all’ultimo classificato dalla giuria, è di Presutti Massimiliano, quello per il primo classificato extraregionale (escluso il vincitore) del Lions Club San Marino è andato a Tiberi, mentre il premio destinato all’atleta più giovane primo classificato, dotazione Comitato Paralimpico Sammarinese, è risultato di competenza di Germani Lorenzo.
Infine anche un omaggio alla prima atleta femminile al traguardo che è risultata essere Valentina Metalli.

1,368 Visite totali, 1 visite odierne

Articoli Che ti potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *