TUTTI I PREMIATI DEL 6° MEMORIAL OSVALDO FERRINI

LIVORNO.- Un appuntamento da non perdere, partecipato e festoso, quello che attende i giovanissimi del pedale sabato prossimo 4 novembre, quando con inizio alle ore 16 presso il Salone dell’Ente Scuola Edile in via Piemonte a Livorno si svolgerà la premiazione finale del 6° Memorial Osvaldo Ferrini indetto a suo tempo dal Comitato Provinciale di Livorno delle Federciclismo. Oltre alle tante premiazioni individuali dei giovanissimi, maschi e femmine dai 7 ai 12 anni, da ricordare il netto successo conseguito tra le società dall’U.C. Donoratico con 314 punti nei confronti della Coltano Grube 173, Butese 124, Costa Etrusca 119 e Colognole 100. Queste le classifiche, che tengono dei risultati ottenuti nelle gare organizzate da società livornesi nella stagione 2017.
CATEGORIA G1: 1)Cosimo Topi (Uc Donoratico); 2)Marco Dell’Amico (Vc Carrara); 3)Christian Lucherini (Stabbia); 4)Benedetti; 5)Del Carlo. CAT. G2: 1)Emanuele Favilli (Uc Donoratico); 2)Mattia Masi (Stabbia); 3)Lorenzo Luci (Vc Empoli); 4)Puccini; 5)Fogli. CAT. G3: 1)Massimo Mezzasalma (Colognole); 2)Lorenzo Guidi (id.); 3)Giacomo Poli (Pedale Pietrasantino); 4)Di Riccio; 5)Gaggioli. CAT. G4: 1)Jacopo Belmonte (Uc Donoratico); 2)Lorenzo Bertelli (Pedale Pietrasantino); 3)Luca Luschi (Colognole); 4)Buti; 5)Pavi Degl’Innocenti. CAT. G5: 1)Alessio Anguillesi (Butese); 2)Filippo Piacenza (Uc Donoratico); 3)Christian Caponi (Butese); 4)Simonetti; 5)Bufalini. CAT. G6: 1)Thomas Del Frate (Butese); 2)Alberto Cavallaro (Coltano Grube); 3)Edoardo Cipollini (Montecarlo); 4)Lorello; 5)Creatini.
FEMMINE – CATEGORIA G1: 1)Elena Geppi (Costa Etrusca); 2)Giulia Campani (Team Livorno); 3)Gresia Bertola (Piano di Mommio); 4)Maestrini; 5)Bettini. CAT. G2: 1)Rachele Paternostro (Uc Donoratico); 2)Clara Fondelli (Coltano Grube); 3)Ginevra Fialdini (Uc Donoratico); 4)Bacci; 5)Giudici. CAT. G3: 1)Aurora Salvestrini (Uc Donoratico); 2)Margherita Mariottini (Coltano Grube); 3)Martina Miglia (Team Livorno); 4)Pennino; 5)Spinelli. CAT. G4: 1)Angelica Coluccini (Uc Donoratico); 2)Emma Franceschini (Costa Etrusca); 3)Vittoria Cappellini (S.Miniato Ciclismo); 4)Di Girolamo; 5)Morganti. CAT. G5: 1)Letizia Tasciotti (S.Miniato S.Croce); 2)Ilenia Nicolucci (Team Livorno); 3)Martina Castagna (Team De Angeli); 4)Chiti; 5)Rossi. CAT. G6: 1)Beatrice Bertolini (Coltano Grube); 2)Lavinia Frollani (Uc Donoratico); 3)Virginia Gelichi (Butese); 4)Leardini; 5) Todaro e Toska.

Condividi
Leggi il seguito

UAE DEFINITO L’ORGANICO 2018

La ruota posteriore ancora sulle strade della stagione 2017 e quella anteriore che già punta al 2018.
L’UAE Team Emirates ha gettato le basi per la prossima annata partendo da Lugano, con un raduno nel quale sono stati toccati tutti gli aspetti fondamentali per una squadra ciclistica: un video (premere sul titolo per visualizzarlo) mostra i momenti salienti del raduno della formazione emiratina.

Nella rosa per il 2018 figurano 25 atleti: Anass Ait el Abdia, Fabio Aru, Darwin Atapuma, Matteo Bono, Sven Erik Bystrøm, Simone Consonni, Valerio Conti, Rui Costa, Kristijan Durasek, Roberto Ferrari, Filippo Ganna, Alexander Kristoff, Vegard Stake Laengen, Marco Marcato, Daniel Martin, Yousif Mirza, Manuele Mori, Simone Petilli, Jan Polanc, Edward Ravasi, Aleksandr Riabushenko, Rory Sutherland, Ben Swift, Oliviero Troia, Diego Ulissi.

In occasione del raduno, è stata definita la composizione dello staff tecnico che guiderà l’UAE Team. Questi i membri, in rappresentanza di 4 differenti Nazioni: Marco Marzano (Italia), Joxean Matxin (Spagna), Philippe Mauduit (Francia), Simone Pedrazzini (Svizzera), Daniele Righi (Italia), Mario Scirea (Italia), Bruno Vicino (Italia), con Paolo Tiralongo (Italia) come assistente direttore sportivo.

Condividi
Leggi il seguito

MONTECARLO CICLISMO : IN 200 ALLA FESTA DI FINE STAGIONE

Sabato  28 ottobre presso il Ristorante il Poggio a Montecarlo  si è svolta la cena sociale di fine stagione della Montecarlo Ciclismo del presidente Ferdinando Di Galante, del dinamico Giuliano Domenichini , degli sponsor storici come Giuseppe e Fabrizio Pollastrini titolari della “Pizzeria Rusticanella”  e di molti tra appasssionati e sostenitori della squadra lucchese.

La squadra grigio rossa si è contraddistinta in questo 2017  raggiungendo ottimi risultati in tutte le categorie  tanto che ,durante la cena di gala che ha concluso la stagione della squadra lucchese, il presidente Di Galante nel  suo intervento a voluto ringraziare per la serieta’ e l’impegno i quasi 40 atleti che compongono la rosa, i direttori sportivi e accompagnatori delle squadre ad iniziare da  Fabrizio Nesi, Andrea Ceccarelli e Gabriele Lisci che hanno curato i Giovanissimi, Claudio Lucchesi, Ferruccio Ciuffardi, Domenico Pellegrini e Grassi Giuseppe che si sono presi cura degli esordienti e per finire Sauro Beroncini, Antonio Avanzinelli , Samuel Florin  e Enio Pieraccini che si sono occupati degli allievi.

Poi  come giusto Di Galante ha voluto ringraziare tutti gli sponsor che grazie al suo sostegno permettono ogni anno al team di poter disputare tutte le migliori corse a livello nazionale. Per quanto riguarda gli sponsor non si puo’ non iniziare dalla Pizzeria Rusticanella di Fabrizio e Giuseppe Pollastrini  storico marchio che da anni e’ il main sponsor del team, per proseguire con la Nissan Domenichini , la System Data, per proseguire poi con Acelli, Agraria Cecchi, Albion Ascensori, Amici della Bicicletta, Bama Casalinghi e Giardino, Bar Mauro , Barsotti Ingrosso Carni, Cantina M13, Calzaturificio Lenci Angelo&Ugo, Carozzeria Forassiepi, Cicli Mori, Dino Bianchi Fiori Secchi, Foto Ottica Pluto, Franeceschi Srl, Gtz V-Italnutrition, Guerciotti, Impresa Martignoli, Macelleria 5 Stelle, Marucci Ugo, Mazzoni Tubi, Autotrasporti Nardi Giovanni, Pasquini e Allori Escavazioni, Punto del Serramento, Recuperando Brick And Stone di Fattorini, Rocchioli Impresa Edile, Roll Progress e  Salumi Benvenuti. 

Per quanto riguarda i risultati numerose le vittorie e i piazzamenti nella top ten per i giovanissimi.

Negli esordienti sono stati due i successi con Leonardo Giusti , poi numerosi i piazzamenti tanto da inserire la squadra esordienti nella top ten regionale e permettere a Leonardo Giusti di prendere parte alla selezione toscana per i campionati italiani di Comano Terme (TN).

Nella categoria allievi sono state ben sei le vittorie di cui cinque con Alessio Pisani ed una con Marco Cecchi , dodici i secondi posti ottenuti  e numerosi piazzamenti tanto da conquistare il 12° posto nella classifica nazionale di rendimento. Per quanto riguarda gli allievi per il passaggio di categoria negli juniores, lasceranno il team Alessio Pisani e Lutian Kola destinazione Romagnano Guerciotti,  Nicola Franceschi e Leonardo Pollastrini alla Casano di La Spezia mentre, Marco Cecchi correra’ per il Team Ballerini di Pistoia. 

Al termine della serata la Montecarlo Ciclismo e’ stata omaggiata della maglia azzurra indossata da Simone Peschiera (ex atleta Montecarlo) a significare l’attaccamento di chi ha corso per il sodalizio lucchese.

Serivizio a cura di Roberto Fruzzetti

Condividi
Leggi il seguito

FEDERCICLISMO: CONTI IN ROSSO E BUCO DA 2,6 MILIONI DI EURO

Un debito di 2 milioni e 700 mila euro spuntato dal nulla: è un quinto del budget. Il Coni chiede una revisione al ribasso dei programmi, soprattutto la pista rischia la paralisi

«Non fermeremo l’attività olimpica, non taglieremo i fondi ai ragazzi della pista e ai loro sogni di medaglia a Tokyo. Troveremo i soldi altrove». Renato Di Rocco, presidente della Federciclismo, prova a parare il colpo. Il Coni gli ha appena intimato di «usare finalmente le maniere forti e adottare azioni concrete perché la situazione finanziaria del ciclismo è la più critica del sistema sportivo con quella dell’equitazione».
Una voragine si è aperta improvvisamente nel bilancio delle due ruote: un debito di 2 milioni e 700 mila euro di cui non c’era traccia nel bilancio di previsione dello scorso maggio, spuntati dal nulla ad agosto. In pratica, manca all’appello un quinto del budget. «La società di certificazione — spiega Di Rocco — ha spostato delle partite finanziarie pretendendone l’immediato risanamento. Per il codice civile potremmo agire diversamente ma il Coni non sente ragioni. Attueremo un piano industriale di risanamento, ma dovranno darci una mano: l’hanno fatto con altre federazioni».
Il Coni chiede di agire su due fronti: aumento delle quote associative e delle tasse gara (già alte per i costi assicurativi) e revisione al ribasso dei programmi agonistici, ovvero la preparazione olimpica di atleti finalmente competitivi a livello mondiale. Senza soldi la pista (che ha un programma di gare planetario) si ferma all’istante. I primi a pagare il dissesto, intanto, sono bambini e ragazzi: da oggi il prezzo del loro tesseramento raddoppia.
La Federciclismo sconta i costi di un organico-monstre (82 dipendenti a tempo indeterminato, di cui 25 nelle sedi regionali in parte inattive) ed entrate che arrivano solo da tesseramenti e Coni: nel 2017 la Fci prevedeva di incassare meno di 100 mila euro dagli sponsor, una somma irrisoria. Nel rosso del bilancio conta la sfortunata avventura dei Mondiali di Firenze 2013, con la Federciclismo che si assunse la titolarità dell’evento tramite una società, poi fallita? «Il liquidatore — dice Di Rocco — ha chiuso con i creditori al 60%. Non abbiamo più debiti».
E il silenzio federale alla richiesta di aiuto da parte degli organizzatori di Vicenza 2020, che si sono visti sospendere la candidatura dall’Uci per assenza di copertura finanziaria? Problemi di soldi? «Problemi politici — spiega Di Rocco — perché la candidatura veneta, al contrario di quella toscana, nasce da tre soggetti privati che agiscono per loro conto. L’onere di trovare i fondi per organizzare è loro, non certo nostro. Che anche il governo sia freddo nei loro confronti non mi sorprende: il Veneto fa scelte politiche autonomiste, cercare denaro a livello centrale è un controsenso».

FONTE CORRIERE.IT

Condividi
Leggi il seguito

Tour Hainan: Mareczko non si ferma e fanno 4

Jakub Mareczko (1994, Wilier Triestina) non si ferma piu’ e fa’ poker al Tour de Hainan in Cina conquistando anche al quinta tappa che portava i corridori da Danzhou e Changjuang. Il corridore di angelo Citracca ha preceduto nello sprint finale Martin Laas e Andriy Kullyk  Buona la prova di altri due italiani Paolo Simion e Mirco Maestri giutni rispettivamente quinto e settimo.

Con questa vittoria sono 13 i successi stagionali di Mareczko .

L’italiano è anche più leader.

Ordine d’arrivo

1 MARECZKO Jakub ITA WILIER TRIESTINA – SELLE ITALIA 3:35:07
2 LAAS Martin EST DELKO MARSEILLE PROVENCE KTM 3:35:07
3 KULYK Andriy UKR KOLSS CYCLING TEAM 3:35:07
4 NADON Marc-Antoine CAN H&R BLOCK PRO CYCLING TEAM 3:35:07
5 SIMION Paolo ITA BARDIANI CSF 3:35:07
6 SHEEHAN Michael USA JELLY BELLY P/B MAXXIS 3:35:07
7 MAESTRI Mirco ITA BARDIANI CSF 3:35:07
8 BENHAMOUDA Mehdi FRA TEAM NOVO NORDISK 3:35:07
9 RUPNIK Jure SLO H&R BLOCK PRO CYCLING TEAM 3:35:07
10 ABERASTURI IZAGA Jon ESP TEAM UKYO 3:35:07

Servizio di Roberto Fruzzetti

Condividi
Leggi il seguito