Memorial Vito Carparelli-Livia Gentile: alto gradimento per il ciclocross a Pezze di Greco

A Pezze di Greco ancora un grandissimo successo per il Memorial Vito Carparelli-Livia Gentile orchestrato in maniera esemplare dall’Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano per la gara di ciclocross valevole come quarta prova del Challenge Ciclocross Puglia.

Il percorso disegnato per mano di Pietro Laghezza e Vito Di Tano si conferma ancora un’opera d’arte del ciclocross nella località pezzina alle porte di Fasano con lo sfondo dei muri a secco e degli ulivi. I pochi rettilinei, gli ostacoli naturali ed artificiali, le curve e la scalinata naturale di 9 gradini hanno portato ancor più alla ribalta le performances dei 150 bikers che si sono dati un gran da fare sui 2800 metri del tracciato attorno il campo sportivo Sergio Ancona.

Obiettivo podio raggiunto per Anthony Montrone (Andria Bike), Carlo Pistillo (Andria Bike) e Vittorio Capogna (Andria Bike) tra i G6 uomini, Elisa Zilli (Mtb San Pietro Absolute Bikes) tra le G6 donne, Ivan Carrer (Team Eurobike), Mauro Mastropasqua (Scuola di Ciclismo Ludobike) e Alessandro Loseto (Andria Bike) tra gli esordienti uomini, Rebecca Angiulo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra le esordienti donne, Ettore Loconsolo (Scuola di Ciclismo Ludobike), Vittorio Carrer (Team Eurobike) e Daniele Pugliese (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano) tra gli allievi uomini, Ilaria Scarpa (Scuola di Ciclismo Ludobike), Adelaide Preziosa (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) e Benedetta Calcagnile (Kalos) tra le donne allieve, Salvatore Tarantino (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino Vincenzo Nibali), Francesco Binetti (Scuola di Ciclismo Franco Ballerini Bari) e Aldo De Feo (Leonessa Takler Ceglie Bike) tra gli juniores uomini, Alessia Scarpa (Scuola di Ciclismo Ludobike) tra le donne juniores, Krizia Ruggieri (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), tra le donne open, Francesco Petrini (D’Amico Utensilnord), Mattia Patruno (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) e Andrea Leogrande (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra gli under 23, Michele Salza (Team Co.Bo. Pavoni), Domenico Abruzzese (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini) e Leonardo Santeramo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra gli élite.

Nelle categorie master in evidenza per la conquista del podio Simone Consalvo (Mtb San Pietro Absolute Bikes) tra i master junior, Yan Pastushenko (Team Eurobike), Ferdinando Bossis (Cyclon-Store.it) e Francesco Acquaviva (B-Twin Racing Team Decathlon Italia) tra gli élite sport, Stefano Lisi (Chialà Cycling Team Locorotondo) tra i master 1, Giuseppe Belgiovine (Team Eurobike), Andrea Pinto (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano) e Pier Francesco Mele (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano) tra i master 2, Ernesto Angelini (Asd Narducci Team Edil Luigi Cofano) Grazio Gattulli (Bikemania Asd) e Alessandro Russo (Scuola di Ciclismo Vincenzo Nibali Tugliese Salentino) tra i master 3, Francesco Masullo (Movicoast Sport e Turismo), Pietro Laghezza (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano) e Cataldo Petruzzi (Marangiolo Taranto) tra i master 4, Biagio Palmisano (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano), Domenico Carparelli (NRG Bike) e Vito Sante Sgobba (Team Eurobike) tra i master 5, Antonio Lorusso (Chialà Cycling Team Locorotondo), Pasquale Marino (Heraclea Bike-Marino Bici) e Antonio Centonze (Kalos) tra i master 6, Giuseppe Lazzazzara (GC Fausto Coppi Acquaviva), Tommaso Barbaro (GSC Baser Dilettantistico) e Mario De Pascali (Scuola di Ciclismo Vincenzo Nibali Tugliese Salentino) tra i master 7.

A latere della gara di ciclocross, c’è stata l’occasione di vedere nuovamente all’opera i giovanissimi under 12 nello short track a carattere promozionale in un crescendo di sorrisi e di entusiasmo, unitamente alla gioia degli organizzatori e alla presenza di Giovanni Cisternino (vice sindaco di Fasano), Vito Di Tano (due volte campione del mondo di ciclocross), Oronzo Simeone (presidente del comitato regionale FCI Puglia), Massimo Cassano e Mauro De Rinaldis (vice presidenti FCI Puglia), Giuseppe Angelini (consigliere regionale FCI Puglia), Onofrio Nardelli (responsabile settore fuoristrada FCI Puglia), Stefano Cascione (tecnico regionale fuoristrada FCI Puglia), Piero Loconsolo e Udo Corrado (referente e membro della commissione ciclocross FCI Puglia), Giuseppe Calabrese e Giovanni Chierico (in rappresentanza della struttura tecnica regionale strada-pista FCI Puglia), Nicola Geronimo (tecnico regionale giovanile strada FCI Puglia), Piero De Carlo (componente commissione amatoriale e cicloturistica FCI Puglia) e Giuseppe Marzano (componente della commissione nazionale giovanile FCI) nel corso della gara e della cerimonia di premiazione.

Classifiche complete al link http://www.icron.it/services/classifica/icron.php?gara=2017587&div=GARA1&page=1&numRows=50

I LEADER DEL CHALLENGE CICLOCROSS PUGLIA DOPO LA QUARTA PROVA
Esordienti uomini: Ivan Carrer (Team Eurobike)
Esordienti donne: Rebecca Angiulo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro)
Allievi uomini: Ettore Loconsolo (Scuola di Ciclismo Ludobike)
Allieve donne: Ilaria Scarpa (Scuola di Ciclismo Ludobike)
Juniores uomini: Francesco Binetti (Scuola di Ciclismo Franco Ballerini Bari)
Juniores donne: Alessia Scarpa (Scuola di Ciclismo Ludobike)
Open uomini: Michele Salza (Team Co.Bo. Pavoni)
Open donne: Krizia Ruggieri (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro)
Fascia amatoriale 1/under 45: Ernesto Angelini (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano)
Fascia amatoriale 2/over 45: Francesco Masullo (Movicoast Sport e Turismo)
Fascia amatoriale 3/over 54: Antonio Lorusso (Chialà Cycling Team Locorotondo)

Condividi
Leggi il seguito

BIESSE CARRERA ARRIVA ENRICO SALVADOR!

GAVARDO (BS) – Continua il lavoro del team manager Rabbaglio per completare l’organico 2018. Da oggi entra ufficialmente in squadra Enrico Salvador, classe 1994.

Dal team continental austriaco Tirol, Salvador porta in Biesse Carrera esperienza, qualità, e un bagaglio ricco di risultati importanti, su tutti la vittoria nel 2016 al Tour of Berna e all’internazionale di Offida.

Dopo un 2017 sfortunato a causa di numerosi infortuni, Salvador ha scelto la Biesse Carrera per rilanciarsi e dimostrare ulteriormente il suo valore di atleta.

“Spero di passare una bella stagione, piena di soddisfazioni personali e di squadra. Il mio sogno nel cassetto è vincere un’importante corsa di un giorno, spero di riuscirci con la maglia della Biesse Carrera”.

Da parte del team, la massima fiducia. Siamo contenti di poter offrire ad un atleta così promettente una bella occasione di rilancio. In bocca al lupo, Enrico!

Per conoscere meglio Enrico e scoprire qualche curiosità in più visita la sua scheda sul sito web ufficiale.

Condividi
Leggi il seguito

AMORE & VITA – PRODIR: arriva anche il campione albanese U23 Iltjan Nika e la conferma di Selle SMP

Classe 1995, albanese di nascita ma Toscano d’adozione (vive da moltissimi anni a Marciana in provincia di Grosseto), il campione albanese U23 Iltjan Nika è il nuovo rinforzo del team Amore & Vita – Prodir.

BRONZO A FIRENZE Il suo 3° posto ai Campionati del Mondo su strada Juniores a Firenze nel 2013 fu un risultato a dir poco epico oltre che leggendario. Quel giorno un giovanissimo Iltjan Nika scrisse infatti un importantissimo pezzo di storia dello sport del suo paese, l’Albania. Una performance fenomenale che lo vide sfiorare la maglia iridata – conquistata dal figlio d’arte, nonché talento di razza, Mathieu Van der Poel – contro ogni ipotizzabile pronostico. Quella medaglia di bronzo resta ancora, ad oggi, l’unica mai vinta nella storia dello sport albanese. Tra l’altro, una cosa particolare e sicuramente degna di nota è che quel giorno a dirigerlo in corsa c’era proprio un C.T. d’eccezione, Francesco Frassi, D.S. di Amore & Vita – Prodir e commissario tecnico dell’Albania (carica che tutt’oggi conserva).

PARENTESI CONTINETAL Dopo aver passato soltanto una stagione tra gli under 23 alla corte di Franco Chioccioli, Nika decise di passare pro in una formazione Continental italiana, probabilmente bruciando tappe importanti della sua carriera. Una scelta senz’altro sbagliata. Il 2015 è stato sicuramente l’anno peggiore della sua carriera, caratterizzato da un infortunio al tendine che ne compromise totalmente le prestazioni. Nel 2016 invece le cose sono tornate a girare meglio, tuttavia nonostante si fosse messo in mostra svariate volte e colto piazzamenti degni di nota in Francia, alla fine della stagione Nika decise di fare dietro-front e tornare a correre l’ultimo anno della categoria U23 con i dilettanti nella società che scoprì Vincenzo Nibali, il Team Mastromarco di Carlo Franceschi diretto dall’ex pro Gabriele Balducci.

Ed è da qui che tutto è ripartito. Il 2017 è stata infatti un annata importante, dove Nika con grande umiltà, si è sempre messo a disposizione della squadra, risultando fondamentale per tanti successi conseguiti dal team e cogliendo comunque risultati personali soddisfacenti in Toscana, oltre alle vittorie nel campionato albanese su strada e a cronometro.

2018 LA STAGIONE DELLA SVOLTA Dovrà esserlo per forza, perché Nika, seppur ancora molto giovane è giunto ad un bivio e non potrà più sbagliare. Ha trovato la fiducia incondizionata di Cristian Fanini e soprattutto ritroverà in ammiraglia una guida fondamentale, quella di Francesco Frassi, con cui condivide il risultato sicuramente più prestigioso di tutta la sua carriera.

“Quando Frassi mi ha detto dell’interessamento di Nika al nostro team sono stato subito disponibile – spiega il G.M. Cristian Fanini – Francesco lo conosce molto bene e me ne ha decantato le doti. Sicuramente c’è una parte emozionale che li lega profondamente ma allo stesso tempo sono certo che se non fosse sicuro del suo potenziale, non mi avrebbe spronato ad ingaggiarlo. D’altro canto anche io conoscevo questo ragazzo e ne ammiravo già la grinta in corsa. Di fatto rimasi colpito dalla sua performance a Firenze nel 2013 e adesso che tutto è andato in porto, conto che si impegni al 110% per cento per onorare i nostri colori. Oltre a Frassi anche Carlo Franceschi, Gabriele Balducci, Franco Chioccioli ed il mio caro amico Alessio di Basco (che ai mondiali di Firenze ne curò la preparazione) ce ne hanno parlato davvero bene. Queste sono tutte persone che stimo e di cui mi fido, di conseguenza vogliamo scommettere su di lui con la speranza che possa tornare ai livelli che gli competono. Nika sarà un’altra pedina fondamentale del nostro organico che giornalmente diventa sempre più importante. Ci sono infatti altri nomi di atleti di valore che verranno ufficializzati a breve e che renderanno il nostro team complessivamente più forte di quello del 2017”.

CONFERMA IMPORTANTE DA SELLE SMP Oltre all’approdo in organico di Nika, arriva una bella conferma anche a livello di sponsorizzazione. L’azienda veneta Selle SMP che dal 2014 al 2017 è stato lo sponsor principale e secondo nome di Amore & Vita, ha deciso di rinnovare la fiducia nel team restando legato come premium sponsor anche per il 2018.

“Sono orgoglioso di ufficializzare anche il proseguimento del connubio con Selle SMP – commenta ancora Fanini – quello che ci lega a Maurizio e Franco Schiavon e a tutta la ‘famiglia’ SMP è un legame profondo che dura ormai da 14 anni. Sono davvero felice che i nostri atleti possano continuare ad usare le Selle SMP che ritengo siano da anni il top per un ciclista e che noi possiamo continuare a contare sul loro supporto e sostegno a 360°. Il 2018 è alle porte e noi abbiamo ancora tanta fame e vogliamo decisamente lasciare il segno”.

Condividi
Leggi il seguito

CICLOCROSS: Le emozioni del GIC si trasferiscono a Silvelle di Trebaseleghe

Lo storico sterrato veneto ospiterà la quarta gara valevole per il Giro Italia Ciclocross: la giornata sarà anticipata dalla Coppa Italia Giovanile

Dopo tre gare inedite, il Giro Italia Ciclocross 2017/2018 approda su uno sterrato storico: domenica 3 dicembre sarà infatti Silvelle di Trebaseleghe ad ospitare la quarta gara valevole per la corsa crossistica rosa. La gara è organizzata dall’Asd Silvellese in collaborazione con l’Asd Romano Scotti, e come di consueto sarà una giornata ricca di emozioni, non solo a livello sportivo.

Sullo sterrato adiacente il fiume Dese, si sfideranno i più importanti crossisti d’Italia, là dove in passato hanno vinto grandi campioni, tra i quali Sven Nys, Vito Di Tano, Damiano Greco, Daniele Pontoni e tanti altri. La gara sarà intitolata ad Armando Zamprogna, storico organizzatore e indimenticabile figura del ciclocross, amico di Romano Scotti. Durante tutta la giornata di gare sarà ricordata la sua figura, che continua a vivere nel cuore di tutte le persone che amano il cross.

“La tappa di Silvelle è senza dubbio una manifestazione storica – afferma Mauro Zamprogna, a capo della Asd Silvellese – e per noi è molto importante aver rimesso in piedi questa grande manifestazione storica e abbiamo scelto di fare parte anche noi del GIC, vista la grande amicizia tra mio padre Armando e Romano Scotti, che continua tra me e Fausto. La giornata di Silvelle sarà come al solito molto emozionante e il terreno duro renderà ancora più belle le gare”. A dare ulteriore lustro alla manifestazione non mancherà la diretta tv della RAI.

Manifestazione di spicco anche la Coppa Italia Giovanile di Ciclocross, che si svolgerà sul tracciato di Silvelle sabato 2 dicembre. Si prevede quindi una grande festa di sport nelle due giornate, con le gare che assegneranno l’ambito trofeo al mattino e le prove libere dei corridori nel pomeriggio. Il giorno seguente, la domenica, saranno impegnate come di consueto tutte le categorie.
 
Al fine di agevolare la presenza di tutti i corridori, il comitato organizzatore ha stipulato delle convenzioni alberghiere, valevoli sia per la Coppa Italia Giovanile che per la vigilia della gara. Le convenzioni sono disponibili sul sito ufficiale del GIC, all’indirizzo http://www.ciclocrossroma.it/convenzioni-alberghiere-silvelle-trebaseleghe/2017/11/21/
 
Per tutte le squadre che necessitano di pass box e parcheggio, possono farne richiesta on line all’indirizzo http://www.ciclocrossroma.it/squadre/ . I colleghi giornalisti o fotografi che hanno necessità di accredito possono invece chiederlo a questo link: http://www.ciclocrossroma.it/accrediti-stampa/
 
Sponsor – I numeri del ciclocross continuano a crescere anno dopo anno: questo e’ dimostrato anche dall’interesse di importanti aziende del calibro di Selle Italia e Northwave, che sono i partner più importanti del del Giro d’Italia Ciclocross.
Selle Italia è da sempre un marchio simbolo del ciclocross avendo sostenuto lo sviluppo della disciplina anche in periodi dove l’interesse generale era molto minore rispetto ad oggi.
Northwave è azienda leader nel settore della calzatura sportiva e dell’abbigliamento tecnico, legata da sempre al mondo del ciclocross. Forte dell’esperienza maturata in venticinque anni di attività, il brand trevigiano è sinonimo di eccellenza del design italiano.
Si ringraziano anche Maccari Vini, Challenge, Migliorini Gioielli, Cioccolato Reale, Autoremax e Numana Blu, partner ufficiali del GIC.

Condividi
Leggi il seguito

WORK SERVICE. : Pronti per un 2018 da protagonisti

È l’essenza dello sport: lavorare con impegno e dare il massimo, esultare quando si vince e prepararsi a fare ancora di più quando si viene sconfitti o le cose non sono andate come ci si aspettava. Da uomo di sport a tutto tondo, Massimo Levorato conosce bene questa regola e l’ha fatta sua sin dai primi colpi di pedale.

«Per noi del GS Work Service Liotto – analizza il presidente Levorato – si sta chiudendo un 2017 avaro di soddisfazioni dal punto di vista agonistico, ma non abbiamo nessuna intenzione di mollare, anzi siamo già impegnati al massimo per un 2018 che vedrà crescere ulteriomente il nostro impegno nel mondo delle due ruote. Anzi, possiamo dire che raddoppieremo…».

Ci illustri il programma…
«Saremo impegnati tanto con la formazione juniores che quanto con gli Under 23 ed Élite grazie all’accordo con la Fausto Coppi Gazzera del presidente Renato Marin. In totale avremo un bel gruppo, forte di 45 corridori di ottimo livello, che scenderanno in corsa con la maglia Work Service Fausto Coppi Gazzera».

Può regalarci qualche anticipazione?
«Per quanto riguarda gli juniores, alla guida tecnica ci saranno ancora Biagio Conte e Massimo Manzardo, mentre per guidare la formazione under e elite rientra con noi, dopo una breve esperienza fuori casa, il direttore sportivo Ilario Contessa. Sarà anche il super visore degli juniores e naturalmente sarà affiancato da tutto uno staff preparato e determinato: nelle prossime settimane riveleremo i nomi dei tecnico ma anche quello dei ragazzi, visto che siamo in pieno fermento per la definizione dell’organico».

Non vuol sbottonarsi nemmeno un po’?
«Vi posso dire che Matteo Bolcato, che alla Work Service ha regalato grandi soddisfazioni, passa under e resta con noi, mentre il padovano Davide Bo­scaro sarà una delle nostre punte e punterà ad ottenere risultati importanti concentrandosi in particolare sulla pista. Vi assicuro che stiamo affrontando una mole di lavoro imponente: spero che questi sforzi possano riportare la nostra società ai vertici nella categoria juniores e darci grandi soddisfazioni anche all’esordio nella categoria superiore. Mi piace sottolineare il fatto che che molti ragazzi che in passato hanno difeso i nostri colori sociali ora si stanno facendo onore nelle categorie superiori, a dimostrazione della bontà del lavoro che siamo riusciti a svolgere in questi anni. Colgo l’occasione di questa intervista per ringraziare tutti i ragazzi che in questo 2017 hanno lavorato con impegno e tenuto sempre alti i valori del nostro team: oltre a Boscaro e Bol­cato, diciamo grazie a Alessandro Af­folati, Michele Bassani, Francesco Caz­zavillan, Diego Cisamolo e Marco Viero che hanno vinto in Austria , Mat­tia Co­stacurta, Piero Dissegna, Samuel Fon­garo, Nicola Garbin, Matteo Marin, Lu­ca Masiero, Davide Mattiello, Gian­luca Pasin e Tobia Ven­tu­rini».

Non ci resta che augurarle buon lavoro…
«Le confesso che questa nuo­va esperienza mi rende euforico e spero di raccogliere le stesse soddisfazioni che la Work Service ha sa­puto conquistare in tutti gli anni di attività in campo juniores. Tanto io quanto il presidente del Coppi Gazzera siamo al lavoro per creare un gruppo unito di atleti che possano portare in alto il no­me della Work Service Fau­sto Coppi Gazzera in alto. Ci sono tutte le prospettive per centrare l’obiettivo e siamo convinti di poter continuare a scrivere nuove e belle pa­gine di ci­clismo».

Mariangela Codenotti, da tuttoBICI di novembre

Condividi
Leggi il seguito