Casano ecco sveltato il team 2018

Christian Castagna  team manager dell’ U.C. Casano  ha atteso  proprio il 31 dicembre  ed insieme ai due presidenti Renato Di Casale per la Liguria e Carlo Della Tommasina per la Toscana   per svelare le squdre Juniores ed Esordienti per la stagione 2018.

Saranno 14 gli atleti a disposizione del tecnico Daniele Della Tommasina che vestiranno i colori della squadra Ligure- Toscana .

Il tecnico Della Tommasina da anni  alla guida della squadra ligure verra’ coadiuvato da Fabrizio Cervia che dopo l’esperienza maturata negli allievi adesso si accinge al salto di categoria.
Una squadra  ambiziosa e adatta a tutti i tipi di percorso e’ la prima considerazione che i due tecnici hanno potuto avere dopo le prime uscite stagionali. 

Ecco nel dettaglio i roster :

RICONFERMATI: Matteo Barsottelli, Alessandro Bertola, Marco Dini, Valter Ghigino, Giacomo Magrini e Matteo Sasso.

NUOVI: Nicholas Dova, Alessio Pardini, Nicolo’ Rossi e Carlo Zoppi tutti provenienti dalla squdra allievi del team, Nicola Franceschi e Leonardo Pollastrini dalla Montecarlo Ciclismo, Lorenzo Bertolini dal Velo Club Carrara e dal team Cipriani&Gestri Unicash arriva il 2° anno Gianmaria Bertolini.

Collaboreranno con il team come per le passate stagioni il Dott. Andrea Andreazzoli, la Biomeccanica di Alessandro Colo, Valerio Dati Osteopata e il massaggiatore Vincenzo Safiotti.  A queste figure professionali non potevano mancare le collaborazioni consolidate come quelle di Paolo Bertola e Aldo  Cappelli. La sqaudra Juniores correra’ con bici Orbea fornite da Fabrizio Giorgieri (Versilia Bike )e dai responsabili Orbea Italia ,Michele Ricci e Paolo Giannoni. Ruote Vision grazie a FSA .

Della  squadra Esordienti  gia’ annunciata alla vigilia di natale che prendera’ la denominazione di Casano-Fabrimar -Luna Abrasivi -Angolo del Souk  faranno parte invece questi atleti :

Filippo Scopsi, Alex Stella, Michele Tonelli, Martin Luciani, Alessandro Franciosi, Giacomo Leonardi, Alessandro Dodi, Giairo Rossi, Alessandro Benedini.

Direttori sportivi : Leonardo Pucciarelli e Aldo Ciuffi.

La squadra esordienti correra’ su bici Orbea fornite dal Negozio Speedy Bike di Massimo Barsottelli.

Per l’abbigliamento sia la squadra Juniores che la squadra Esordienti si affidera’ al brand ALKA grazie alla consolidata conil patron Luca Alghisi

Per quanto riguarda gli sponsor, Luna Abrasivi sara’ il main sponsor della squadra ed insieme al brand ligure ci saranno a sostenere questo progetto la TSC,  Enologia Baccigalupi, Supermarket del Colore, Autocarozzeria Castagna Giuseppe, Autoscuola 2000, PFM Autoricambi, Know How Marmi e Graniti , a questi si aggiungono AEG23 Marmi e La  Pizzeria Rusticanella di Viareggio.

(Servizio a cura di Roberto Fruzzetti)

Condividi
Leggi il seguito

Giù le mani dal Gran Premio della Liberazione

Primavera Ciclistica contesta la decisione FCI di assegnare la storica corsa a Cicli Lazzaretti
Il Consiglio Nazionale della Federazione Ciclismo nella sua riunione del 21 dicembre, sulla base di informazioni incomplete e fuorvianti del Presidente Renato Di Rocco, ha deciso di “assegnare” l’organizzazione del Gran Premio della Liberazione alla Cicli Lazzaretti.
A fondamento (o, meglio, pretesto) di questa decisione vi è, come si legge nel comunicato emesso al termine della riunione, l’impossibilità di poter affiliare una nuova società non conforme alle norme vigenti.
La Primavera Ciclistica rivendica ora e lo farà in tutte le sedi che il Gran Premio della Liberazione è di sua esclusiva proprietà e che anzi la Federazione Ciclistica Italiana in tutti questi anni , e sono stati anni di difficoltà, è rimasta del tutto indifferente ed estranea alle sorti della manifestazione.
Il Gran Premio della Liberazione è diventato grande in virtù dell’impegno, dell’intelligenza e delle idee dei dirigenti della Primavera Ciclistica e non certo della Federazione che, quindi, nessun diritto può pretendere su di esso.
La questione dell’affiliazione è un pretesto precostituito in ambito federale, poiché la Primavera Ciclistica ha richiesto l’affiliazione per il 2017 nei termini statutari, circostanza che comunque sarà materia per i tribunali sportivi di ogni ordine e livello, civili ed amministrativi, non appena la Federazione fornirà le relative delibere come già richiesto.
“Quello che più colpisce – afferma Andrea Novelli, Presidente della Primavera Ciclistica – è la slealtà di chi ha costruito pezzo per pezzo questa decisione facendoci trovare di fronte al fatto (illegittimamente) compiuto. E’ ben noto a tutti: l’organizzazione dell’edizione per il 2017 era frutto di un accordo fra la nostra società e la Cicli Lazzaretti, per la sola stagione 2017.
Renato Di Rocco dal 25 aprile di quest’anno non ha trovato il tempo di fare una telefonata per informarmi delle sue intenzioni!!!!
E’ una decisione presa in violazione dello spirito e della lettera dei regolamenti sportivi e delle leggi dello Stato che contrasteremo in ogni sede soprattutto per rispetto di una storia e di persone che tanto hanno fatto per il ciclismo e per contrastare le logiche dei padroni delle tessere e delle cordate economiche.
Sono talmente convinto della fondatezza delle mie ragioni da affermare: o il Gran Premio della Liberazione si corre con il coinvolgimento della Primavera Ciclistica o, dopo 72 edizioni, non si correrà”.

Condividi
Leggi il seguito

CICLOCROSS: A MONTIGNOSO IL TROFEO CITTADELLA DELLO SPORT-LE VITTORIE A CAROZZO, REPETI, CECCHI, PAOLINI, ALBERTI

MONTIGNOSO(MS).- Settima ed ultima gara della stagione ciclocampestre in Toscana, affidata alla solerte regia organizzativa dell’Asd Montignoso Ciclismo, capitanata da Christian e Mario Ferrari e dalla componente il Comitato Provinciale della Federciclismo di Massa Carrara Maria Pardini. In palio il 2° Trofeo Cittadella dello Sport, con la manifestazione che si è tenuta nella zona di Montignoso destinata alla costruzione della “Cittadella dello Sport”. Hanno collaborato fattivamente per la buona riuscita della gara, anche il Gruppo Motostaffette Versilapuano, Ciclo Abilia ed il G.S. Resceto. Percorso scorrevole, poco meno di sessanta i concorrenti al via e dopo la manifestazione di metà mattinata di Short Track, apertura a mezzogiorno con i giovanissimi della G6 dove si è affermato il livornese Tommaso Alberti che è riuscito a spuntarla su solito Pieralli ancora secondo. L’esordiente massese Paolini ha bissato il successo colto nel giorno di Santo Stefano sulla Collina Pistoiese, mentre tra le femmine ha primeggiato l’esordiente Alice Riboni e l’allieva Asia Ranucci. Tra gli allievi conferma del campione toscano Filippo Cecchi, pronto per la prova tricolore di Roma del prossimo fine settimana, mentre è stato il bravo livornese Filippo Repeti ad imporsi tra gli juniores. Infine bella prova e successo dell’under 23 Marco Carozzo (tra le donne ha vinto Martina Paladini) che ha avuto ragione di Stefanini e del compagno di squadra Nicola Luchini. Un bilancio sicuramente positivo per la stagione del ciclocross in Toscana con 7 gare, con un notevole numero complessivo di partecipanti, percorsi tecnicamente validi e spettacolari e la presenza di molti giovanissimi. Un bel segnale in prospettiva futura. Queste il responso tecnico della gara di Montignoso, con il solito ringraziamento per il segretario Christian Ferrari, celere nel redigere le classifiche anche in questa occasione.
OPEN: 1)Marco Carozzo )Vallerbike) – Under 23 -; 2)Stefano Stefanini (Focus Xc Italy Team) – elite -; 3)Nicola Luchini (Vallerbike) – elite -; 4)Cipriani Gottardi (Forti e Veloci) – elite -; 5)Alessandro Rossi (Giovo Team Torpado) – elite -.
JUNIORES: 1)Filippo Repeti (Elba Bike Scott); 2)Marco Vedè (Lugagnano Off Road).
ALLIEVI: 1)Filippo Cecchi (San Miniato-S.Croce); 2)Andrea Pierulivo (Elba Bike Scott); 3)Enrico Ercolani (idem); 4)Tommasi Dati (San Miniato-S.Croce); 5)Gabriele Arzilli (idem).
ESORDIENTI: 1)Gabriele Paolini (Cinquale Faita).
GIOVANISSIMI G6: 1)Tommaso Alberti (Elba Bike Scott); 2)Pietro Pieralli (Fosco Bessi); 3)Riccardo Lorello (Velo Club Empoli); 4)Federico Tonarelli (Giovo Team Torpado); 5)Lorenzo Ducci (Borgonuovo Milior).
DONNE JUNIORES: 1)Martina Paladini (Giovo Torpado).
DONNE ALLIEVE: 1)Asia Ranucci (Uc Città di Castello).
DONNE ESORDIENTI: 1)Alice Riboni (Lugagnano Off Road); 2)Erica Costa (Elba Bike Scott); 3)Melissa Lauretti (Inpa San Vincenzo).
SETTORE AMATORIALE: Le vittorie sono state ottenute da Beatrice Balducci (EWS); Lorenzo Guidi (ELMT); Marco Giorgini (Master 1); Alessio Zannoni (M2); Simone Tronconi (M3); Andrea Pighini (M4); Cristiano Mazzoni (M5); Stefano Campigli (M6); Francesco Ferrari (M7); Renato Poli (M8).

Condividi
Leggi il seguito

AMORE & VITA PRODIR: ARRIVA ANCHE ANTONIO ZULLO

Dopo le conferme degli italiani Ficara, e Bernardinetti, degli albanesi Banushi, Velia, (dei fratelli) Altin e Arjan Sufa, ed i nuovi arrivi di Gabburo, Yustre, Bogdanovics, Nika, Stussi e Freuler, è la volta del promettente scalatore laziale Antonio Zullo.

Nato a Roccasecca (Frosinone) il 31 Agosto 1993 e proveniente dal Futura Team Rosini del grande ex campione vincitore del Giro d’Italia (ed ex corridore di Fanini, con cui ha vinto la sua prima tappa al Giro) Franco Chioccioli, Zullo rappresenta per l’organico di A&V | Prodir un fondamentale potenziamento.

Difatti, ceduto Celano al team spagnolo Professional Caja Rural, la società era alla ricerca di un atleta con caratteristiche simili, in grado di colmare il gap lasciato dalla perdita dello scalatore lucano, e Zullo che quest’anno si è messo in grande evidenza nelle gare in salita, appare perfetto per questo compito unitamente al colombiano Yustre e allo svizzero Stussi.

A colpire particolarmente il team manager Cristian Fanini ed i D.S. Francesco Frassi e Maurizio Giorgini, è stata la performance prestigiosa nella gara “Sportivi di Briga Novarese”, dove il grimpeur laziale ha fatto la differenza sulle brevi ma secche rampe del “Muro” che portano all’arrivo di questa spettacolare manifestazione, battendo il campione italiano elite Gianluca Milani ed il campione bielorusso Nicolai Shumov.

Tuttavia, la ‘classica’ di Briga Novarese non è stata l’unica prestazione vittoriosa degna di nota del 2017. Zullo infatti, ha ottenuto il successo anche Città di Castello e Malmantile, ovvero altre due competizioni molto impegnative conquistate con performance davvero autorevoli da grande finisseur.

Inoltre, ha conseguito altrettanti secondi posti ed una lista formidabile di piazzamenti nell top 5 e top 10. Tutti risultati che gli sono valsi la chiamata di Davide Cassani in Nazionale con i professionisti allo scorso Tour of the Alps, dov’è stato proprio un supporto fondamentale per l’ex portacolori di A&V, Danilo Celano (che chiuse al 7° posto in classifica generale).

ORGANICO DI QUALITA’ – “Stiamo costruendo davvero un bel gruppo – spiegano all’unisono Fanini e Frassi – tutti ragazzi di talento, determinatissimi e con enormi motivazioni. Abbiamo bisogno soltanto di gente ‘coraggiosa ed affamata di successi’ perché confermarsi ai livelli 2017 non sarà facile e noi invece abbiamo come obbiettivo quello di migliorarci. Zullo arriva direttamente dalla scuola di vita, oltre che di ciclismo, di un grande come Franco Chioccioli. Un tecnico esperto e conoscitore di ciclismo come pochi, (oltre che straordinario ex campione).

Questo è il 4° atleta che prendiamo da lui e dobbiamo ammettere che gli ultimi due (Celano e Ficara) ci hanno regalato notevoli soddisfazioni. Le doti di questo atleta non le scopriamo certamente noi, sono i risultati degli ultimi due anni a parlare da soli, però quello che possiamo fare adesso è permettergli di compiere un enorme salto di qualità per il suo bene e per quello della nostra squadra.

Con Zullo in organico ci sentiamo ancora più forti e pronti per tutte le sfide che la strada ci prospetterà. Da parte nostra gli atleti avranno tutto il meglio a loro disposizione per fare una grande stagione, ci aspettiamo quindi la massima dedizione ed impegno da ognuno di loro, compreso Zullo che riteniamo sia una pedina necessaria ed imprescindibile per il 2018”.

Condividi
Leggi il seguito