Petroli Firenze Maserati Hoppla : Jalel Duranti vince a San Leolino

Arriva la sesta vittoria stagionale per la Petroli Firenze – Maserati – Hopplà che con Jalel Duranti ha conquistato il 5° Trofeo San Leolino, gara di 130km in programma oggi a Bucine (AR).

Per il ciclista bianco-blu, un successo arrivato dopo un attacco sferrato a circa 40km dalla conclusione insieme al compagno di squadra Natali, poi purtroppo rallentato da una foratura e ad altri due atleti.

Nello sprint finale, Duranti era abile ad anticipare i compagni di fuga partendo lungo ai 300 metri e arrivando tutto solo sotto il traguardo a braccia alzate. Completavano l’eccellente prestazione della squadra, il 4° posto di Scaroni ed il 7° di Monaco.

DICHIARAZIONE

Jalel Duranti:”Sono veramente contento di questa vittoria dopo un paio di buoni piazzamenti in questo mese di Aprile. Quando con Natali e gli altri due atleti siamo scattati, abbiamo subito trovato un ottimo accordo. Nel finale poi è stato un continuo marcarsi fino all’entrata sul rettilineo finale dove partendo in anticipo, ho preso subito dei metri di vantaggio vincendo con un buon margine”.

GP LIBERAZIONE

Un’altra parte della squadra era impegnata a Roma, con il classico Trofeo Liberazione dove Konychev ha conquistato l’8° posto.

Photo: Fruzzetti

Condividi
Leggi il seguito

Il veronese Alessandro Fedeli (Trevigiani) ha vinto il 73° GP della Liberazione.

Con un attacco solitario portato a trentacinque chilometri dal traguardo il ventiduenne veronese Alessandro Fedeli ha vinto oggi a Roma il 73° Gran Premio della Liberazione. Un attacco giunto dopo una serie di altri attacchi della Trevigiani, formazione forte nel finale anche di Fabio Mazzucco e Filippo Zana. Un successo di squadra, dunque; quando Fedeli è scattato Mazzucco e Zana hanno lavorato in difesa del loro compagno che ha conquistato l’arrivo di Caracalla godendo dell’applauso del pubblico e concedendosi anche il gesto della bicicletta sollevata con le braccia al cielo: “Sono molto felice perché abbiamo provato tutto il giorno a scattare – ha dichiarato Fedeli dopo il trionfale arrivo – Dedico il successo alla mia famiglia e a tutta la mia formidabile squadra. Stasera festeggeremo tutti insieme; rimanendo a Roma per completare la festa”.

Al secondo posto si è piazzato lo sloveno Jerman Ziga ed al terzo posto il britannico Gabriel Cullaigh. Podio internazionale, dunque, per l’edizione 2018 del Liberazione con un incontenibile Fedeli, al secondo successo stagionale.

Ordine d’arrivo 73° GP della Liberazione 1. Alessandro Fedeli (Trevigiani) km in 3h22’49” media km/h 40,825; 2. Jerman Ziga (Slovenia) a 45”; 3. Gabriel Cullaigh (Gran Bretagna); 4. Nicolas Nesi (Maltinti): 5. Fabio Mazzucco (Trevigiani); 6. Raul Colombo (Biesse Carrera); 7. Riccardo Angiulli (Overall FGM); 8. Alexander Konychev (Petroli Firenze); 9. Luca Colnaghi (Sangemini MGKVis); 10. Filippo Zana (Trevigiani)

Una sintesi del 73° GP della Liberazione U23 e del 3° GP della Liberazione Pink andranno in onda alle ore 22.00 su RaiSport

Condividi
Leggi il seguito

DONORATICO ALLIEVI: Tommaso Panicucci bis stagionale

Tommaso Panicucci ha conquistato a Donoratico la Coppa Liberazione 2018 riservata alla categoria allievi . Il corrdiore livornese ha preceduto all’arrivo Flavio Santucci (ciclistica Cecina), Lorenzo Tedeschi (Stradella) , quarto posto per Alessandro Fruzzetti (Montecarlo Ciclismo), quinto Lorenzo Peschi (Big Huneter)

 Ordine d’arrivo:
1° Tommaso Panicucci (Uc Donoratico – Gs Carli Salviano)
2° Flavio Santucci (Ciclistica Cecina)
3° Lorenzo Tedeschi (Team Stradella)
4° Alessandro Fruzzetti (U.S.D. Montecarlo Ciclismo)
5° Lorenzo Peschi (Big Hunter Seanese Beltrami Tsa)
6° Gregorio Butteroni (Ciclistica Cecina)
7° Federico Galeotti (U.S.D. Montecarlo Ciclismo)
8° Tommaso Senesi (U.C. Alta Valdera)
9° Dario Rettori (U.S. Sancascianese Ciclismo)
10° Juan Miguel Rodriguez Perez (Uc Donoratico – Gs Carli Salviano)

Condividi
Leggi il seguito

DONORATICO: ALESSANDRO ROMEO ZANETTI FA SUO LA COPPA LIBERAZIONE – V TROFEO CARLO GUARGUAGLINI

Alessandro Romeo Zanetti si e’ imposto questa mattina sul traguardo di Donoratico conquistando l’ edizione 2018 della Coppa Liberazione -5° Trofeo Carlo Guarguaglini , in gara unica, riservata alla categoria Esordienti . Il corridore apuano del Velo Club Carrara 1961  ha preceduto allo sprint il laziale Simone Pinna (Civitavecchiese9, terzo posto per Edoardo Cipollini , quarto per Gabriele Paolini e quinto per Federico Savino.

Per Zanetti si tratta del 4° successo stagionale come per Edoardo Cipollini , terzo assoluto e primo di categoria

Ordine d’arrivo 1°anno:
1° Edoardo Cipollini (U.S.D. Montecarlo Ciclismo)
2° Alberto Antonino Cavallaro (Uc Coltano Grube Costruzioni)
3° Thomas Rizzo (Ac F.Bessi Calenzano)
4° Pietro Pieralli (Ac F.Bessi Calenzano)
5° Riccardo Lorello (Ac F.Bessi Calenzano)
6° Lorenzo Ducci (Ac F.Bessi Calenzano)
7° Matteo Creatini (Uc Rosignano – Donoratico)
8° Giacomo Belloni (G.C. Vecchianese)
9° Matteo Anguillesi (Uc Coltano Grube Costruzioni)
10° Andrea Baglione (G.S. Via Nova)

Ordine d’arrivo 2°anno:
1° Alessandro Romeo Zanetti (V.C. Carrara 1961)
2° Simone Pinna (Civitavecchiese F.lli Petito)
3° Gabriele Paolini (G.C. Vecchianese)
4° Federico Savino (Uc Coltano Grube Costruzioni)
5° Edoardo Bartalesi (Uc Rosignano – Donoratico)
6° Tommaso Poli (G.S.Butese)
7° Nicholas Staccioli (Uc Coltano Grube Costruzioni)
8° Leonardo Giusti (U.S.D. Montecarlo Ciclismo)
9° Davide Leonardi (G.C. Vecchianese)
10° Piergiorgio Cozzani (Tarros Junior Cycling Team)

servizio di Roberto Fruzzetti

Condividi
Leggi il seguito

GP LIBERAZIONE CITTA DI MASSA : ANDREA PICCOLO BRUCIA VACECK

Una sfida importante e di prestigio il 44° Gran Premio della Liberazione Città di Massa firmato sul traguardo della via Aurelia a Turano da un giovane milanese, Andrea Piccolo, che non da oggi costituisce una bella speranza del ciclismo nazionale giovanile. Intanto il vincitore è al suo primo anno da juniores, quindi ha 17 anni, è atleta completo soprattutto veloce e bravo anche su pista. L’anno scorso da allievo vinse 15 gare e tra queste il Festival della Gioventù Europea in Ungheria. Sul traguardo di Turano gremito di sportivi e con tante autorità presenti, ha regolato i due bravissimi compagni di fuga il ceco Vacek, altro grande favorito della corsa e Fancellu, brillante protagonista.

Il terzetto è emerso nel finale ed ha saputo resistere al ritorno degli inseguitori tra i quali meritano di essere ricordati Tiberi, reduce da due vittorie nell’ultimo fine settimana (vittima di una caduta in pianura che ha coinvolto diversi corridori del gruppo) Marcellusi e Martinelli. Lo sprint finale ha confermato il pronostico ma i due battuti finiti sul podio hanno insidiato il vincitore fino all’ultimo.

Per Piccolo complimentato dal c.t. azzurro Rino Di Candido seconda vittoria stagionale dopo quella in provincia di Treviso lo scorso otto aprile. Un’edizione bellissima soprattutto nel finale e che ha dato ottimi risultati sul piano tecnico con la modifica di percorso, ovvero due volte la Fortezza nella parte centrale, quindi la salita di San Carlo-Evam e la Foce nel finale. Al via ufficioso da Piazza degli Aranci 167 atleti di 31 squadre e gara che ha visto a lungo protagonisti 13 corridori con un vantaggio massimo di 3 minuti. Prima della salita di San Carlo è terminato il tentativo e si è scatenato in maniere impressionante Vacek raggiunto prima di Carrara da Fancellu e Piccolo, che alla fine si è aggiudicato la gara con pieno merito regolando i due compagni di fuga.

ORDINE DI ARRIVO

1)Andrea Piccolo (Team LVF) Km 128,8, in 3h’09’38”, media Km 40,752; 2)Karel Vacek (Team Giorgi); 3)Alessandro Fancellu (Canturino 1902); 4)Martin Marcellusi (Il Pirata) a 37”; 5)Alessio Martinelli (Team Giorgi); 6)Antonio Tiberi (Team Franco Ballerini Primigi Store); 7)Marco Frigo (Danieli 1914); 8)Mattia Petrucci (GCD Autozai Contri); 9)Alessio Acco (Work Service Romagnano); 10)Nicolò Pencedano (Acqua e Sapone Team Mocaiana).

Condividi
Leggi il seguito