Manuel Senni rompe il ghiaccio in casa ed è campione bergamasco

Manuel Senni rompe il ghiaccio in casa ed è campione bergamasco

COMONTE DI SERIATE (BG) – Una anno fa, dopo la vittoria di Comonte, Davide Villellacominciò a inanellare successi di prestigio disegnando un’altra grande stagione che poi lo proiettò al mondo del professionismo. Oggi su quello stesso traguardo, nella gara di casa, la18/a Medaglia d’Oro Domenico e Anita Colleoni a.m., il romagnolo Manuel Senni è riuscito finalmente a rompere il ghiaccio, a conquistare quella tanto attesa e meritata vittoria che ora tutti in casa Team Colpack sperano sia solo l’inizio di una lunga serie di risultati che questo giovane scalatore romagnolo ha nelle corde di poter raccogliere avendo le qualità per essere uno dei punti di riferimento nella categoria dilettanti.

Una grande gioia per lui, per tutta la squadra e soprattutto per il presidente Beppe Colleoni, arricchita dalla conquista anche del titolo provinciale bergamasco degli Under 23 (foto Rodella).
Ma non è mancato nemmeno un colpo di scena in questa giornata. Infatti la cronaca degli istanti successivi all’arrivo raccontava, sì della bella vittoria solitaria di Manuel Senni, capace di fare il vuoto in salita al penultimo passaggio sul Gpm di Colle dei Pasta e a mantenere il proprio vantaggio fino all’arrivo. Un trionfo! Impreziosito dall’arrivo subito dietro dei compagni Oliviero Troia, secondo, e poi Davide Orrico a regolare il primo drappello inseguitore per il terzo posto.

Verdetto però annullato dalla giuriache ha ravvisato un irregolarità, nella fattispecie un taglio di percorso, ovvero una rotatoria presa contro mano all’altezza dell’ultimo chilometro, e per questo ha deciso di mettere fuori classifica il secondo, il terzo ed il quarto classificato. Ovvero: TroiaOrrico Pertica della Named Ferroli. I ragazzi hanno provato a giustificarsi dicendo di aver seguito una moto-staffetta, ma la giuria ha applicato il regolamento avendo ravvisato un decisivo vantaggio per questo taglio ed è stata irremovibile nella sua decisione. Insomma, un trionfo smorzato dalle decisioni post-gara, ma resta una grande festa per la bella e tanto attesa vittoria di Senni.

Da segnalare poi i piazzamenti di Francesco RosaDavide Martinelli Iuri Filosi, rispettivamente quinto, sesto e nono a testimonianza di una grande performance di tutta la squadra.
“Sono felicissimo, ci voleva questa vittoria e la dedico soprattutto al presidente Colleoni, vincere qui nella sua corsa è qualcosa di speciale. Ora il ghiaccio è rotto e spero davvero di poter raccogliere a questo punto altri successi”, queste le parole di Manuel Senni.

Per quanto riguarda la cronaca della gara. Prima parte di gara dominata da una fuga di 16 corridori in cui i padroni di casa della Colpack fanno la parte del leone. Diventano poi diciotto al comando, ma la corsa esplode negli ultimi passaggi sul Gpm di Colle dei Pasta. Il gruppo di testa si sgretola a più riprese fino fino a quando, all’ottavo passaggio sul Gpm, il romagnoloManuel Senni del Team Colpack ha sferrato un attacco solitario. Ad inseguirlo il compagno Oliviero Troia Giuseppe Sannino (Palazzago) che scollinano con 25” di ritardo. A 45” insegue un altro gruppetto di cui fanno parte Davide Orrico(Colpack), Sven Van Luijk (Monviso-Venezia), Davide Pacchiardo(Palazzago), Nathan Pertica (Named Ferroli), Alessandro Mario Ferrarotti (Overall). Gruppo a 1’40”.
Anche all’ultimo passaggio dal Colle dei Pasta Senni resiste al comando, si aggiudica la classifica finale dei Gpm, e si lancia verso la picchiata finale. In discesa lo inseguono in sei, ma è ormai impredibile e vola verso il trionfo. Del resto abbiamo già raccontato. In seguito alle squalifiche quindi, al secondo posto si classifica il piemontese Davide Pacchiardo del Team Palazzago, che è anche il nuovo campione provinciale Elite, dopo la squalifica di Orrico, terzo Giuseppe Sannino pure lui della Palazzago.

ORDINE D’ARRIVO:

Iscritti: 185 Partiti: 147 Arrivati: 42

1. Manuel Senni (Team Colpack) km 147,800 in 3h32’14” media 41,784 km/h
2. Davide Pacchiardo (Team Pala Fenice) a 1’15”
3. Giuseppe Sannino (Team Pala Fenice)
4. Sven Van Luijk (Monviso Venezia)
5. Francesco Rosa (Team Colpack) a 1’52”
6. Davide Martinelli (Team Colpack) a 2’07”
7. Fabio Tommassini (GAP Fiscal Office Dama)
8. Alfio Locatelli (Viris Maserati Sisal)
9. Iuri Filosi (Team Colpack)
10. Jhon Alvarez Penagos (Gallina Colosio Eurofeed)

(Servizio a cura di Giorgio Torre

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *