Il 22° Trofeo Alta Valle del Tevere a Marco Bernardinetti (Malmantile)

È stata, come ogni anno, una vera e propria festa del ciclismo quella si è svolta a Città di Castello in questa domenica, baciata anche da un bel sole primaverile.
Il programma era fitto di appuntamenti e non sono mancate le emozioni in questa giornata tutta dedicata al Ciclismo e alla memoria del compianto Renato Amantini.

Si è iniziato la mattina con il Trofeo delle Quattro Porte; l’ormai classica gara intorno alle mura urbiche di Città di Castello, quest’anno è stata riservata alla categoria Allievi. I partenti sono stati 45 e nonostante il percorso completamente pianeggiante la gara è stata combattutissima dal primo all’ultimo chilometro, con continui tentativi di fuga, anche se il gruppo è sempre stato attento a richiudere senza lasciare mai spazio.

È stato quindi inevitabile l’arrivo con la volata di gruppo che ha visto tronfiare Cirilli Cristian su Nobetti Alessandro, entrambi dell’UC Foligno; a completare il podio Capocasale Sossio dell’Olimpia Cad Caivano.

Nel pomeriggio è stato invece il momento della manifestazione principe di tutta la stagione agonistica dell’Unione Ciclistica Città di Castello, capitanata come sempre dal presidente Patrizio Braganti, il 22° Trofeo Alta Valle del Tevere; gara per Elite-Under 23 di 150 chilometri percorsi nelle colline umbre.

Anche in questo caso la gara è stata combattutissima, con al via ben 175 atleti provenienti da tutta Italia, a dimostrazione vi è l’elevatissima media di corsa al di sopra dei 41,5 orari. L’unico tentativo degno di nota è quello che ha avuto il là nel corso del quarto giro, i protagonisti dell’azione sono stati Bonusi Raffaello  del General Store, Mancini Francesco del Frigos Cycling Team e Albanese Vincenzo del Team Hopplà. Nel corso dell’ultimo giro sono stati però riassorbiti da quel che rimaneva nel gruppo; il traguardo di  Viale Vittorio Veneto ha visto quindi trionfare Bernardinetti Marco del Malmantile, che è evaso dal drappello nelle ultime battute di gara, che si aggiudica la Maglia bianco rossa SVI su Stefano Verona del Gragnano e Ivan Martinelli Aran Cucine.

Per quanto riguarda la speciale e ambita classifica dei Gran Premi della Montagna il vincitore è stato Barbero Piantino Massimiliano del Team Cerone-Rodman che si aggiudica la maglia verde Acqua & Sapone; la maglia gialla On Board Cycling riservata agli stranieri è stata vinta da Kopshti Ridion della Maltinti. La Maglia Blu dei Giovani Hotel Fortebraccio è andata a Romano Francesco del Team Palazzago mentre, infine, quella rosa Salpa dei traguardi volanti è andata a Albanese Vincenzo del Team Hopplà.

Presenti alla premiazione Ivano e Vito Sambuchi della SVI, il presidente della Sogepu Dottor Goracci, il Presidente del Comitato Regionale Umbro Carlo Roscini.
In rappresentanza del Comune di Città di Castello l’assessore allo sport Massetti e l’assessore al turismo Carletti, particolarmente soddisfatti della splendida riuscita di questa giornata, che hanno rilasciato il seguente commento a caldo: “Siamo grati all’Unione Ciclistica Città di Castello per la magnifica giornata di sport che ci ha regalato, sottolineando, nel nome di Renato Amantini, la vocazione del nostro territorio a ospitare importanti manifestazioni cilistiche e promuovendo l’immagine della città e la bellezza dei suoi luoghi”.

Iscritti: 215   Partiti: 178   Arrivati: 53
Tempo: 3h36’00”   150,0 km   Media: 41,667km/h

Ordine d’arrivo:
1° Marco Bernardinetti (Ciclistica Malmantile)
2° Stefano Verona (Gragnano Sporting Club)
3° Ivan Martinelli (Aran Cucine)
4° Antonio Zullo (Futura Team Rosini)
5° Raffaello Bonusi (General Store bottoli Zardini)
6° Claudio Longhitano (GS Maltinti Lamp.)
7° Vincenzo Albanese (Hopplà Petroli Firenze)
8° Emanuele Onesti (Aran Cucine)
9° Manuel Pesci (Acqua&Sapone)
10° Francesco Romano (Team Palazzago Amaru)

568 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *