ROMANDIA 2016: Il tappone a Ilnur Zakarin ma la giuria lo retrocede al secondo posto

E’ andato a Igor Zakarin il tappone dell’edizione 2016 del Giro di Romandia con arrivo a Morgins. La corsa si decide ai meno 6 km dall’arrivo quando dal gruppo dei migliori scatta Nairo Quintana. Alle sue spalle sembra che il drappello lasci perdere poi sul colombiano di porta il russo Zakarin e i due raggiungono un vantaggio di circa 20 secondi su Tejay Van Garderen (BMC), Matthias Frank (IAM Cycling), Rafal Majka (Tinkoff) e Thibaut Pinot (FDJ) a cui si aggiunge anche Rui Costa e Rigoberto Uran e Reichenbach.Ai meno 2 km all’arrivo il vantaggio di Zakarine e Quintana resta sui 20″ ma dietro al coppia della Fdj , Reichenbach e Pinot sono a tutta. Si arriva ai meno 1.5 km all’arrivo il vantaggio sale a 25″ e la corsa si decide tra i due. All’arrivo prevale Zakarin su Quintana che grazie a questo risultato e’ il nuovo leader della generale.
Al termine della corsa i giudici retrocedono Zakarin da 1° al 2° posto per aver danneggiato Quintana in arrivo

Ordine d’arrivo

1° Nairo Quintana
2° Ilnur Zakarin
3° Rui costa
4° Rigoberto Uran

Classifica Generale

1 N. Quintana
2 ° Ilnur Zakarin 10 ”
3 ° Ion Izaguirre 16″
4 ° Pinot 28 ”
5 ° Rui Costa 32″
6 °Mathias Frank 33
7 °Spilak 38″
8 Rolland a 39 ”
9 ° Mollema 40″
10 Uran 42
Roberto Fruzzetti

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *